Ragazzino muore di tumore a soli 12 anni, Papa Francesco decide: “Fatelo santo”

Ragazzino muore di tumore a soli 12 anni, Papa Francesco decide: “Fatelo santo”

Papa Francesco approva. Un bambino torinese di 12 anni morto di tumore sarà fatto santo. Bergoglio ha incontrato pochi giorni fa il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, autorizzando il dicastero a promulgare i decreti sulle virtù eroiche di otto “Servi di Dio”. Tra questi c’è…

Papa Francesco approva. Un bambino torinese di 12 anni morto di tumore sarà fatto santo. Bergoglio ha incontrato pochi giorni fa il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, autorizzando il dicastero a promulgare i decreti sulle virtù eroiche di otto “Servi di Dio”. Tra questi c’è Silvio Dissegna.

 

Silvio nacque a Moncalieri, alle porte di Torino, il primo luglio del 1967. Era un bimbo sereno, allegro, con il osgno di diventare un maestro. Quando aveva 11 anni iniziarono i dolori alle gambe. I medici non avevano dubbi: cancro alle ossa. Iniziò il suo calvario con il Rosario in mano. Non lo lascerà più, giorno e notte: “Io ho molte cose da dire a Gesù e alla Madonna”. Si diceva confortato dal fatto che Gesù gli voleva bene e che lo aspettava in Paradiso. Morì il 24 settembre 1979, a 12 anni, lasciando in chi restava la sensazione di aver assistito alla scomparsa di un essere speciale.

Nel testamento spirituale scrisse di offrire “tutte le sofferenze per i sacerdoti, i missionari, la salvezza dei peccatori e perché tutti gli uomini siano fratelli”, di essere consapevole che Gesù l’avrebbe atteso “in paradiso”. “Un bambino come tanti, allegro e pieno di vita”, così lo ricorda Radio Vaticana nel giorno in cui il Papa ha riconosciuto le sue virtù”. (today.it)

 

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy