ALLENATORI – Valzer di panchine

ALLENATORI – Valzer di panchine

TORINO – Ogni fine maggio, un presidente sa che dovrà alzarsi, nella calura, e pensare a chi sarà il nuovo allenatore. Perché spesso e volentieri i cicli finiscono, soprattutto in Italia, soprattutto quando un tecnico occupa la propria poltrona da parecchio tempo. Quindi sarà complicato pensare che le big, che…

TORINO – Ogni fine maggio, un presidente sa che dovrà alzarsi, nella calura, e pensare a chi sarà il nuovo allenatore. Perché spesso e volentieri i cicli finiscono, soprattutto in Italia, soprattutto quando un tecnico occupa la propria poltrona da parecchio tempo. Quindi sarà complicato pensare che le big, che hanno praticamente tutte cambiato il tecnico nell’ultimo anno, potranno svoltare in una maniera diversa. Perché Roberto Mancini, l’ultimo arrivato, ha un triennale dalla sua.

 

Filippo Inzaghi appare intoccabile – anche perché costa decisamente meno dei suoi emuli – mentre per Massimiliano Allegri saranno i risultati a parlare: in questo momento è tutt’altro che in bilico. Rudi Garcia è intoccabile alla Roma, mentre Pioli dovrà fare i conti con un ambiente, quello laziale, che in tre partite ti può portare dal paradiso all’inferno. (TMW)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy