SIAMO TUTTI ALLEGRI – A Firenze con un occhio agli Spurs

SIAMO TUTTI ALLEGRI – A Firenze con un occhio agli Spurs

L’allenatore bianconero ripropone il 4-3-3 contro la Fiorentina, ma non forzerà i recuperi di alcuni big in vista di martedì sera

di redazionejuvenews

TORINO – Si apre una settimana decisiva per la Juventus di Massimiliano Allegri, pronto a gestire al meglio le forze per due gare fondamentali nella stagione bianconera. Da una parte la trasferta di campionato al Franchi contro la Fiorentina di Stefano Pioli, quattro giorni dopo l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Tottenham all’Allianz Stadium. La conferenza stampa di oggi ha fatto capire come per gli Spurs ci sia la possibilità di vedere qualche novità, dal recupero in extremis di Dybala a un possibile cambio di modulo, passando a un 4-4-2. Nulla di tutto questo domani a Firenze, al Franchi tornerà il 4-3-3 e Claudio Marchisio, con ogni probabilità, al posto dell’infortunato Blaise Matuidi.

Le scelte di domani

No a Douglas Costa, in vista Spurs. Lo ha confermato Max Allegri, il brasiliano domani non partirà dall’inizio ed è una gestione in ottima Tottenham, dove con ogni probabilità l’ex Bayern Monaco sarà tra i protagonisti all’Allianz Stadium. Ci sarà il grande ex Bernardeschi, pronto alla prima da “traditore” al Franchi dopo la benedizione dello stesso Allegri: “Federico sta bene e gioca, è pronto anche mentalmente. Ha fatto scelta una scelta professionale, non è scappato da Firenze, gli urleranno contro perché vorranno metterlo in difficoltà, ma lui è scanzonato, ho fiducia”. Turn-over in difesa sulle fasce dove sono previsti Lichtsteiner e Asamoah dopo le ottime prestazioni di De Sciglio e soprattutto Alex Sandro contro il Sassuolo. Nessun riposo per Pjanic e Khedira, che dovranno tirare la carretta in questa settimana, visto che dopo il Tottenham ci sarà il derby all’Olimpico contro il Torino.

Cosa faremmo noi

È vero che la quota scudetto si aggira intorno ai 100 punti e quindi non c’è possibilità di perdere punti, ma martedì la Juve si gioca una grande fetta di stagione contro il Tottenham. Per questo la gestione del turn-over è fondamentale, e forse andrebbe “estremizzata” ulteriormente facendo tirare il fiato a un altro paio di giocatori. E i nomi sono quelli di Giorgio Chiellini e Miralem Pjanic, forse i due giocatori maggiormente in forma di questa Juve insieme a Higuain e Khedira. Il difensore bianconero e il regista bosniaco non hanno praticamente mai riposato dopo la sosta, è vero che la Juve gioca ogni 4/5 giorni ma soprattutto l’ex Roma potrebbe lasciar spazio a Bentancur nella sfida di domani contro la Fiorentina. Riposo rimandato alle prossime settimane, Allegri si fida dei suoi uomini e di una condizione fisica ottimale da quando la Juve è tornata in campo dopo la sosta invernale. Il resto lo dirà il campo, a cominciare da domani, dove la squadra di Allegri proverà a mettere ulteriormente pressione al Napoli di Sarri prima del big match di sabato sera contro la Lazio al San Paolo. Con un occhio di riguardo al Tottenham.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: 

IL DUELLO: BERNARDESCHIvsCHIESA

ALLEGRI, LA CONFERENZA DI OGGI

PIOLI RISPONDE A BERNARDESCHI

MAROTTA: “AMICHEVOLE COL VICENZA? SI, MA…”

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy