L’angolo del fantallenatore

L’angolo del fantallenatore

Ritorna la rubrica dedicata al Fantacalcio, il gioco che condiziona il modo di seguire la serie A. Occhi puntati su Samp-Inter e Torino-Fiorentina; al vertice la Juve va a Ferrara dalla Spal e il Napoli ospita il Genoa

di redazionejuvenews

Di Fabio Cirillo

IL GIOCO

TORINO – In Italia, da circa una decina di anni, sta impazzando un gioco parallelo a quello del calcio: il Fantacalcio.
Il meccanismo è semplice: ad inizio anno i presidenti delle fantasquadre si riuniscono e partecipano ad un’asta, con budget limitato, tramite la quale acquistano i calciatori che formeranno la rosa. I giocatori possono provenire da tutte le squadre che partecipano alla serie A, fino al raggiungimento di 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti.
Ogni settimana si schiera la formazione, con i moduli più famosi, e in base al voto che il calciatore riceve il giorno dopo dalla Gazzetta dello Sport, si arriva ad un punteggio che ne determinerà la vittoria, la sconfitta o il pareggio. In aggiunta al voto ci sono bonus (Gol, Assist, Rigore Parato, Imbattibilità) o malus (Ammonizione, Espulsione, Gol Subito, Rigore Sbagliato).

I NOSTRI CONSIGLI

La nostra rubrica “L’angolo del fantallenatore”  vi consiglierà chi schierare e chi evitare in base alla partita in programma, tenendo in considerazione molti fattori determinanti.

  • UDINESE-SASSUOLO

Alla Dacia Arena Udinese-Sassuolo apre la ventinovesima giornata di Serie A. Mister Oddo recupera in difesa Larsen e il capitano Danilo, in attacco si affiderà alla coppia De Paul-Maxi Lopez. Dall’altro lato Iachini è in emergenze squalificati: Peluso, Berardi e Ragusa non potranno prendere parte alla gara. Friulani con il solito 3511 con Fofana ad insidiare Barak. L’emergenza sulle fasce emiliane potrebbe favorire Widmer, pericoloso anche con i suoi cross sui quali Lopez spesso risponde presente. Nel Sassuolo Politano dovrà fare gli straordinari per impensierire un ottimo Bizzarri; in mediana Missiroli potrebbe portare pericoli alla difesa bianconera.

DA SCHIERARE: Bizzarri, Widmer, Lopez; Missiroli, Politano.
DA EVITARE: Samir, Behrami; Lemos, Adjampong.

 

  • SPAL-JUVENTUS

Dopo dieci anni Max Allegri torna a Ferrara dove tutto ebbe inizio, ma l’emozione non fermerà i suoi a confermare i quattro punti di distacco dal Napoli. Dall’altro lato mister Semplici proverà a fare di tutto per racimolare punti salvezza vitali. Juventus che dovrà fare a meno di Benatia, squalificato, Bernardeschi e Cuadrado ancora fermi ai box e notizia di oggi, Khedira influenzato. In difesa è ballottaggio Rugani-Barzagli con il primo in leggero vantaggio. In attacco Costa e l’HD. Nella Spal si è fermato l’ex Mattiello che raggiunge Borriello in infermeria, per il resto tutti a disposizione. I bianconeri non possono permettersi passi falsi e proveranno a segnare subito, Higuain e Dybala da schierare, Buffon non dovrebbe avere problemi. Nella Spal Viviani è l’unico che potrebbe portare bonus. Da evitare Felipe che soffre gli attaccanti di peso.

DA SCHIERARE: Viviani, Grassi; Buffon, Dybala, Higuain.
DA EVITARE:  Felipe, Lazzari.

Dybala Higuain

  • SAMPDORIA-INTER

Match interessante in zona Europa, a Marassi la Sampdoria ospita l’Inter. Nei blucerchiati Viviano non è al meglio per una pubalgia, in preallarme Belec. Nei nerazzurri si ferma invece Ranocchia. Samp con Ramirez dietro Zapata e Quagliarella, in mezzo ritorna Praet. Spalletti ha ancora dubbi in mezzo al campo con Vecino e Gagliardini favoriti su Brozovic e Rafinha; Borja Valero trequartista dietro Icardi. Il gol dell’ex è sempre da tenere in considerazione e Maurito vuole tornare ad esultare, Cancelo sempre pericoloso va messo. Tra gli uomini di Giampaolo, la fisicità di Zapata potrebbe dare fastidio a Skriniar, occhio all’ex Bologna Ramirez e alla sua fantasia.

DA SCHIERARE: Ferrari, Ramirez, Zapata; Handanovic, Cancelo, Icardi.
DA EVITARE:  Murru, Barreto; Gagliardini, Candreva.

 

  • BENEVENTO-CAGLIARI

Alle 15 i campani proveranno a regalare una gioia ai propri tifosi, dall’altro lato un Cagliari frustrato per il pareggio subito all’ultimo minuto con la Lazio, si prevede una bella sfida al Vigorito. De Zerbi continuerà con la sua filosofia di gioco molto propositiva e si affida alla fantasia di Guilherme, rivelazione di questa seconda parte di campionato, per imbucare Coda. Difesa confermata. I sardi senza Joao Pedro, Cigarini e Lykogiannis, si affideranno al talento del koreano Han e alla fame di gol di Pavoletti; in mediana agirà ancora Barella con Padoin e Ionita a supporto. Il lituano potrebbe essere pericoloso nel gioco aereo, da evitare Djimsiti e Miangue

DA SCHIERARE: Puggioni, Guilherme, Coda; Ionita, Han, Pavoletti.
DA EVITARE:  Djimsiti, Viola; Miangue, Ceppitelli.

 

  • CROTONE-ROMA

Ritorno al passato per Alessandro Florenzi nella sfida dell’Ezio Scida dove ha iniziato a diventare il giocatore che è ora. Calabresi ancora senza Budimir si affidano al mancino di Trotta per sfondare il muro di nome Allison. Dall’altro lato i giallorossi senza capitan De Rossi te Perotti devono fare di tutto per restare saldi al terzo posto. L’impegno settimanale con lo Shaktar porterà un po’ di riposo per qualcuno, Under dovrebbe iniziare dalla panchina, così come Strootman. In attacco ritorna Dzeko con El Sharaawy, in ottima forma. Nel Crotone occhio alle punizioni di Barberis e alla velocità dell’ex Ricci.

DA SCHIERARE: Ricci, Barberis; Allison, Dzeko.
DA EVITARE:  Faraoni, Stoian, Nalini; Gonalons, El Sharaawy.

 

Stephan El Shaarawy

  • MILAN-CHIEVO

Dopo l’eliminazione in Europa League, Gattuso vuole continuare a fare bene in campionato e a confermare le belle prestazioni, il Chievo senza molte pretese andrà lì a giocarsela. Nei rossoneri Donnarumma vuole il riscatto dopo l’errore con l’Arsenal, in attacco Kalinic dovrebbe avere la meglio. Suso e Calhanoglu da mettere. Non ce la fa Calabria, terzino Borini. Negli scaligeri Birsa e Castro potrebbero portare bonus. Difficoltà in arrivo per Gobbi e Bani.

DA SCHIERARE: Donnarumma, Suso, Calhanoglu; Birsa, Castro.
DA EVITARE:  Borini, Biglia; Bani, Gobbi, Inglese.

 

  • VERONA-ATALANTA

Al Bentegodi l’Hellas proverà ad approfittare di una stanca Atalanta per uscire ad uscire dalla zona retrocessione. Pecchia senza Kean, punta sui nuovi arrivi Matos-Petkovic per trovare la via del gol. Si rivedono Herteaux e Romulo. Gasperini potrebbe rinunciare a Berisha e Gomez. In attacco Petagna con Ilicic e Cristante. Fares soffrirà il talento dello sloveno, meglio evitare, stesso discorso per Spinazzola.

DA SCHIERARE: Romulo, Matos; Ilicic, Petagna.
DA EVITARE:  Fares, Verde; De Roon, Spinazzola.

 

  • TORINO-FIORENTINA

Altro match interessante di giornata quello tra Toro e viola. La squadra di Mazzarri ancora senza Molinaro e Lyanco, si affida alle sgaloppate di Ansaldi e De Silvestri per servire il gallo Belotti in area. Iago è imprescindibile. Nella Fiorentina Simeone non segna da inizio gennaio, potrebbe sbloccarsi, magari con l’aiuto di Saponara, rispolverato per Torino. Chiesa darà filo da torcere ai terzini granata che limiteranno la spinta. Veretout un po’ spento nelle ultime uscite, meriterebbe del riposo.

DA SCHIERARE: N’koulou, Iago, Belotti; Saponara, Chiesa, Simeone.
DA EVITARE:  Ansaldi, Niang; Pezzella, Veretout.

 

Andrea Belotti

 

  • LAZIO-BOLOGNA

Dopo il passaggio del turno in Europa League, la Lazio vuole continuare la striscia positiva e ci proverà in casa contro il Bologna. Inzaghi recupera Marusic, in attacco Anderson insidia Luis Alberto per affiancare Immobile. Donadoni ha ancora qualche dubbio di formazione, potrebbe affidarsi alla difesa a 4 ai danni di Helander. In attacco il recupero di Palacio potrebbe mettere in dubbio la titolarità di Destro. L’attaccante della Lazio quest’anno segna tanto e in tutti i modi, va assolutamente messo; dall’altro lato Verdi potrebbe ritrovare la rete sfruttando i calci da fermo. Con una difesa solida come quella laziale, forse le soluzioni da fuori possono ritornare utili, e avere Dzemaili in squadra non fa mai male in queste occasioni.

DA SCHIERARE: Strakosha, Immobile; Dzemaili, Verdi.
DA EVITARE:  Gonzalez, Pulgar; Wallace, Marusic.

 

  • NAPOLI – GENOA

Al San Paolo si conclude la ventinovesima giornata di serie A, di fronte ad un pubblico gemellato, ci sarà clima molto disteso e tranquillo, quello che serve a Sarri in questa fase del campionato. La Juve è in fuga ma i partenopei non vogliono renderle le cose facili. Nel Napoli il solito dubbio è legato a Hamsik sempre alle prese con dei fastidi alla schiena, ma dovrebbe essere del match, poi i titolarissimi. Per Ballardini confermata la difesa a tre con Biraschi, in avanti recuperato Taraabt, dovrebbero avere la meglio però Galabinov e l’ex di turno Pandev. Mertens con il Genoa ha un buon rapporto, così come Callejon; Pandev ha già segnato a Inter e Lazio, potrebbe ripetersi anche contro gli azzurri.

DA SCHIERARE: Hamsik, Callejon, Mertens; Laxalt, Pandev.
DA EVITARE:  Hysaj; Biraschi, Galabinov.

Dries Mertens

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy