Il Mondiale 2018 in bianco e nero – GIRONE G

Il Mondiale 2018 in bianco e nero – GIRONE G

Altro appuntamento con la nuova rubrica che si occuperà delle partecipanti al Mondiale 2018 di Russia. Presenteremo quotidianamente ogni gruppo, con i punti forti, punti deboli, il giocatore da tenere d’occhio e daremo qualche consiglio a Marotta.

di redazionejuvenews

Di Fabio Cirillo

MONDIALE 2018 – Sei triste perché il campionato è finito? Non disperare, quest’anno c’è il Mondiale di Russia a tenerti compagnia durante l’estate e, anche se purtroppo l’Italia non è riuscita a qualificarsi, non mancherà di certo lo spettacolo. Il torneo presenta un mix perfetto di nazionali già affermate e di outsider piene di voglia di stupire e di andare avanti, campioni con stipendi milionari e altri che giocano principalmente per passione. Insomma, gli amanti di questo sport di sicuro non si annoieranno; noi di Juvenews.eu abbiamo deciso di presentarvi ogni giorno un girone, tenendo conto dei punti forti e deboli, del percorso fatto durante le qualificazioni e dei calciatori da tenere d’occhio e che magari l’accoppiata Marotta-Paratici potrebbero portare alla Juve.

Oggi vi presentiamo il GIRONE G, formato da Belgio, Inghilterra, Panama e Tunisia; bellissimo il duello tra le due europee per il primo posto.

Il Mondiale 2018 in bianco e neroIl Mondiale 2018 in bianco e nero

#Il girone G – Il Belgio

Il Belgio si presenta al Mondiale 2018 come terza nel ranking UEFA e come la vera sorpresa della competizione. La squadra di Martinez ha superato le qualificazioni da imbattuta, nove vittorie e un pareggio hanno fatto concludere le Diables Rouges a +5 sulla Grecia. Eden Hazard sarà il valore aggiunto di una squadra temibilissima: Mertens, Lukaku, De Bruyne, Carrasco, Curtois sono solo alcuni degli elementi di spicco del Belgio. L’assenza di Radja Nainggolan ha sorpreso tutti, ma il CT è stato chiaro. La squadra ha una fase offensiva invidiabile ma spesso è troppo volta all’attacco.

SCHEDA TECNICA

Nome: Belgio
Ranking: 3
Girone: G
Modulo: 3421
Allenatore: Roberto Martinez
La stella: Eden Hazard
La sorpresa: Thomas Meunier
Punto forte: Attacco veloce e tecnico
Punto debole: Squadra troppo sbilanciata in attacco
Consigliato alla Juve: Toby Alderweireld, il difensore del Tottenham è molto veloce nonostante l’importante statura. E’ dotato di una grande duttilità tattica potendo giocare centrale in una difesa a 4 e a 3, e terzino destro come ai tempi dell’Atletico.

Mondiale 2018 - Il Belgio è la sorpresa del torneo
Mondiale 2018 – Il Belgio è la sorpresa del torneo

#Il girone G – L’Inghilterra

I tre leoni sono l’altra squadra del girone G, insieme al Belgio, ad essere favoriti per il primo posto del girone. L’Inghilterra, numero 13 del ranking, è pronta ad imporsi in una competizione mondiale dopo anni di delusioni come l’eliminazione contro l’Islanda all’ultimo Europeo. Nelle qualificazioni sono arrivate 8 vittorie e 2 pareggi, con appena 3 reti subite; anche le amichevoli sono andate bene ottenendo tre successi contro Olanda, Costa Rica e Nigeria. L’accoppiata Kane-Alli del Tottenham è micidiale e sarà determinante. Il punto debole è sempre lo stesso: il portiere.

SCHEDA TECNICA

Nome: Inghilterra
Ranking: 13
Girone: G
Modulo: 4231
Allenatore: Gareth Southgate
La stella: Harry Kane
La sorpresa: Ruben Loftus-Cheek
Punto forte: La velocità di Sterling e Lindgaard sulle fasce sarà micidiale, la freddezza e la leadership di Kane porterà avanti i 3 leoni
Punto debole: Il portiere non dà fiducia, Pickford dell’Everton dovrebbe essere il titolare
Consigliato alla Juve: Trent Alexander-Arnold, terzino del Liverpool tuttofare, con Klopp ha giocato anche come mezz’ala. Molto veloce e con un destro molto educato.

Mondiale 2018 - L'Inghilterra vuole finalmente vincere un trofeo mondiale
Mondiale 2018 – L’Inghilterra vuole finalmente vincere un trofeo mondiale

#Il girone G – Il Panama

La prima volta ad un Mondiale per Panama. La qualificazione è stata una lotta all’ultimo sangue con l’Honduras. Dopo aver superato il primo girone con Haiti, Giamaica e Costa Rica; i panamensi sono riusciti grazie alla differenza reti a qualificarsi il terzo posto e quindi un posto in Russia. La stella della squadra è Blais Perez, attaccante che milita in Guatemala, autore di reti importantissime nelle qualificazioni; occhio al talentino del Gent Rodriguez. La poca esperienza costerà cara in un girone già scritto.

SCHEDA TECNICA

Nome: Panama
Ranking: 55
Girone: G
Modulo: 442
Allenatore: Hernan Dario Gomez
La stella: Blais Perez
La sorpresa: Josè Rodriguez
Punto forte: Il grande entusiasmo dei tifosi possono portare molta energia
Punto debole: La qualità della rosa è troppo bassa per questa competizione
Consigliato alla Juve: –

Mondiale 2018 - Panama all'esordio Mondiale
Mondiale 2018 – Panama all’esordio Mondiale

#Il girone G – La Tunisia

La Tunisia arriva a questo Mondiale da imbattuta nel girone con Congo, Libia e Guinea, sei vittorie e due pareggi per gli uomini di Nabil Maloul. In un girone dove i primi due posti sembrano già segnati, la Tunisia si affida a Khazri, talento che nel Bordeaux ha fatto vedere di che pasta è fatto; passato al Sunderland ha mostrato la sua abilità nei calci piazzati. La difesa è troppo debole per gli attacchi di Inghilterra e Belgio.

SCHEDA TECNICA

Nome: Tunisia
Ranking: 14
Girone: G
Modulo: 442
Allenatore: Nabil Maloul
La stella: Wahbi Khazri
La sorpresa: Saif-Eddine Khaoui 
Punto forte: La spensieratezza può solo spingere i tunisini a dare il meglio di loro
Punto debole: La difesa è troppo debole
Consigliato alla Juve: –

Mondiale 2018 - Tunisia mina vagante del girone G
Mondiale 2018 – Tunisia mina vagante del girone G

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy