IL FUTURO – Settore giovanile Juve 2015/16

IL FUTURO – Settore giovanile Juve 2015/16

ULTIM’ORA – LA JUVENTUS E IL SETTORE GIOVANILE (goal.com) Tra rivoluzione e continuità. Può sembrare un ossimoro, indubbiamente, ma è ciò che sta accadendo all’interno del Settore Giovanile della Juventus. In attesa dell’ufficialità dello sbarco nel capoluogo piemontese di Stefano Baldini, proveniente dal Milan, pronto a ricoprire il ruolo di…

ULTIM’ORA – LA JUVENTUS E IL SETTORE GIOVANILE (goal.com) Tra rivoluzione e continuità. Può sembrare un ossimoro, indubbiamente, ma è ciò che sta accadendo all’interno del Settore Giovanile della Juventus. In attesa dell’ufficialità dello sbarco nel capoluogo piemontese di Stefano Baldini, proveniente dal Milan, pronto a ricoprire il ruolo di coordinatore tecnico dell’attività agonistica del Settore Giovanile bianconero – con lui pronto il doppio inserimento targatoMichele Cavalli e Giovanni Valenti – in corso Galileo Ferraris hanno pressoché delineato il parco allenatori per la stagione 2015/16. 

 

A meno di clamorosi colpi di scena, secondo quanto raccolto da ‘Goal Italia‘, non ci saranno grandi sorprese per quanto riguarda le panchine più significative. Alla guida della Primavera, infatti, Fabio Grossoè destinato ad avere un’altra opportunità. L’eroe di Berlino 2006, infatti, è ben considerato presso le stanze segrete zebrate, sia dal punto di vista tecnico che umano, caratteristiche che sembrerebbero aver invogliato i dirigenti della Vecchia Signora a continuare il percorso intrapreso con il post Zanchetta.

Allievi Nazionali ancora nelle mani di Felice Tufano, allenatore navigato, bravo come pochi nel plasmare impianti di gioco organizzati e di qualità. Anche qui si andrà avanti con quanto costruito nell’ultima stagione. La Juventus vuole cercare di sviluppare un cammino, considerando il valore della rosa – pur con qualche pedina di spicco pronta a spostarsi nella Primavera – esistono tutti i presupposti per poter fare qualcosa di significativo: e sul piano corale e su quello individuale.

La crescita del singolo, infatti, viene prima di tutto e di tutti. Proprio come testimoniato dal Tufano pensiero: “Meglio un giocatore in Prima Squadra con gli step giusti anziché uno Scudetto di categoria”. Possibile cambiamento, invece, per gli Allievi Nazionali. Claudio Gabetta, dopo un lungo e produttivo operato, potrebbe lasciare la panchina per trasferirsi in un ruolo dirigenziale, magari assumendo il ruolo di coordinatore del progetto Juventus National Academy. Se così fosse, spazio alla promozione interna diAlessandro Spugna, attualmente condottiero degli Esordienti.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy