Conte sempre insuperabile

Conte sempre insuperabile

Torna al lavoro la dominatrice del calcio italiano. Preceduta solo da Cagliari (che ha ripreso ieri ad Assemini) e Siena (Colle Val d’Elsa), la banda Conte si ritrova questa mattina, a una settimana esatta dallavittoria di Parma contro il Cagliari. Subito una doppia seduta a Vinovo, e così sarà fino…

Torna al lavoro la dominatrice del calcio italiano. Preceduta solo da Cagliari (che ha ripreso ieri ad Assemini) e Siena  (Colle Val d’Elsa), la banda Conte si ritrova questa mattina,  a una settimana esatta dalla
vittoria di Parma contro il Cagliari. Subito una doppia seduta a Vinovo, e così sarà fino a domenica compresa. Lunedì  31 un solo allenamento, poi testa al cenone. Bontà sua, Conte  ha concesso il primo dell’anno libero alla truppa,ma state certi che la convocazione per il 2 gennaio sarà più vicina all’alba che all’ora di pranzo.  Antonio il martello «Non possiamo
permetterci di mollare un centimetro», ha sempre detto il Mou italiano, che fra l’altro avrebbe voluto chiudere già ieri  le vacanze natalizie, «ma poi i ragazzi, risultati alla mano, mi hanno “estorto” un giorno in più». Le rivali storiche se la sono presa più comoda: Milan  in campo fra 48 ore (come la Fiorentina); Napoli e Lazio il  31; addirittura dieci giorni diferie (raduno il 2 gennaio) per l’Inter, che più o meno fece la stessa cosa l’anno scorso. Gennaio caldissimo Conte vuole  riempire subito il serbatoio della sua Juve. Gennaio è unmese  chiave e potenzialmente faticoso, visto che sono in programma  pure quarti e semifinali di
Coppa Italia: garantirsi un certo margine di serenità in campionato potrebbe risultare decisivo anche a livello di Champions, competizione che riprende il 12 febbraio (a Glasgow  contro il Celtic) e nella quale i
bianconeri contano di fare parecchia strada. Lasciare qualche punto per strada nella corsa scudetto va messo in preventivo quando ci si trova nel cuore della tonnara europea. Ma  analizziamo il primo mese del
2013 targato Juventus. Il 6 gennaio, a Torino, arriva la Sampdoria. Tre giorni dopo, quarto di finale secco di Coppa Italia, sempre in casa, contro il Milan.
Edè evidente comein certe partite il turnover sia pari a zero. Nel caso poi i bianconeri dovessero  passare il turno, dal 13 gennaio (giorno di Parma-Juve) a fine mese sarebbero ben  cinque le partite da affrontare:
nell’ordine, oltre al Parma,Udinese in casa (domenica 20), semifinale  d’andata di coppa Italia  (22 o 23 gennaio), Juve-Genoa  (domenica 27) e semifinale  di ritorno il 29 o 30 gennaio. Cifre da padroni Insomma, l’intenzione è chiara: restare sui  pedali e provare un ulteriore allungo.
Confermare in poche parole  l’impressionante inizio di stagione. Una schiacciante dimostrazione di superiorità, in   Italia e in Europa: 26 partite ufficiali, 19 vittorie, 5 pareggi, appena  2 sconfitte. In Europa è arrivato il primo posto nel girone,  grazie a un ritornomostruoso:solo vittorie, 4-0 al Nordsjaelland, 3-0 alChelsea, 1-0 in casa dello Shakhtar. E il primato  ha permesso di pescare nei sedicesimi il Celtic, avversario da rispettare, ma sicuramente  non insormontabile nella strada
che porta alle «grandi otto d’Europa». Ancora più schiacciante la superiorità in Italia: Supercoppa italiana in bacheca,  squadra prima in campionato da inizio stagione (di fatto è  in vetta dal 7 aprile 2012, 31ªgiornata dello scorso campionato), «+8 » sulla seconda (massimo distacco stagionale), 39 reti segnate (gli stessi  della Roma sul campo), 11 al  passivo (miglior difesa del campionato). E a proposito del muro
costruito davanti a Buffon, va segnalato come la Juve non subisca un gol su azione dal 10 novembre, a Pescara: da allora,  in 9 partite, solo i rigori di  Robinho e Pinilla hanno violato la porta di Gigi. Complessivamente,  davvero un miracolo se si considera che l’era Conte è iniziata nell’estate del 2011: appena un anno e mezzo per cancellare ogni traccia delle  macerie lasciate da due settimi posti consecutivi.

La Gazzetta dello Sport

Juvenews

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy