Chiellini fa crac

Chiellini fa crac

VINOVO – C’era il sole ieri a Vinovo. Una splendida giornata per correre. Chiellini si sentiva benissimo, così ha affrontato con entusiasmo gli esercizi atletici dell’allenamento. Dopo aver saltato un ostacolo, però, ha sentito quello che non avrebbe mai voluto sentire: una fitta fortissima al polpaccio destro (non quello infortunato…

VINOVO – C’era il sole ieri a Vinovo. Una splendida giornata per correre. Chiellini si sentiva benissimo, così ha affrontato con entusiasmo gli esercizi atletici dell’allenamento. Dopo aver saltato un ostacolo, però, ha sentito quello che non avrebbe mai voluto sentire: una fitta fortissima al polpaccio  destro (non quello infortunato all’Europeo, ma quello che gli aveva dato qualche fastidio in questa stagione), quasi una coltellata, e l’immediata sensazione che per un po’ resterà  a guardare i compagni. In attesa degli esami strumentali (oggi o domani) una primadiagnosi c’è già: forte stiramento. E si spera di non andare oltre. Per adesso si può ipotizzare un tempo di recupero di almeno due mesi: Giorgio era squalificato per l’andata
degli ottavi di Champions, l’obiettivo è essere al top per il ritorno allo Juventus Stadium. Comunque per  stilare un programma bisogna aspettare gli esami. Sul mercato Con la risoluzione del contratto di
Lucio, la Juve doveva già prendere un difensore. Ora la necessità è un’urgenza  e il primo nome è quellodi Peluso. Il mancino dell’Atalanta era già sul taccuino e piace per duttilità. I due club non  si sono incontrati, ma il club bergamasco punta a incassare 7 milioni. L’accordo va trovato, probabilmente ci sarà un’accelerazione e intanto  l’Atalanta sembra aver deciso di sostituire Peluso con Almici, in prestito al Lanciano. La Juve ha la volontà di dare un difensore a Conte a inizio anno, ma è probabile che arrivi un altro elemento per il reparto arretrato. Si parla di Bocchetti (in uscita dal Rubin Kazan,  ma Conte non pare convinto), di Doria (ma il gioiello del Botafogo ha appena 18 anni),  di Campagnaro (ieri osservato in Napoli-Bologna, è un’operazione buona anche a giugno) e soprattutto di Neto:  il portoghese del Siena piace
più di tutti, ma il costo sale ogni giorno. Ora siamo sugli 8 milioni: sul giocatore c’è anche il Napoli, ma è un investimento importante su cui la Juventus sta ragionando. Negli  scorsi mesi, inoltre, è stato seguito
più volte Leon Goretzka, centrocampista tedesco del ’95 del Bochum. Lui sogna il Borussia Dortmund, ma la Juve apprezza e calibra l’offerta.

La Gazzetta dello Sport

Juvenews

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy