Chiellini e Pepe,ripresa in salita

Chiellini e Pepe,ripresa in salita

 Ricaricati dal Natale in famiglia, pronti per un inizio d’anno in salita. I lungodegenti Giorgio Chiellini e Simone Pepe (oltre ovviamente a Bendtner) saranno i grandi assenti della ripartenza. Antonio Conte riaccende i motori della sua Juventus senza poter contare su di loro, costretti dagli infortuni a una ripresa differenziata.PROVE…

 Ricaricati dal Natale in famiglia, pronti per un inizio d’anno in salita. I lungodegenti Giorgio Chiellini e Simone Pepe (oltre ovviamente a Bendtner) saranno i grandi assenti della ripartenza. Antonio Conte riaccende i motori della sua Juventus senza poter contare su di loro, costretti dagli infortuni a una ripresa differenziata.

PROVE DA TELECRONISTA Il difensore, ko prima del match col Cagliari (lesione muscolare di secondo grado al polpaccio), domani sarà regolarmente a Vinovo. L’ultima settimana l’ha trascorsa a riposo: famiglia e amici. Oltre ai pranzi tradizionali anche un’ottima esibizione da allenatore-telecronista durante la partitella a calcetto del fratello Claudio con i compagni storici di Livorno. Promosso a pieni voti in versione “Conte-Caressa”, Chiellini da domani comincerà la lunga scalata con vista Celtic. L’obiettivo è il match di ritorno, il 6 marzo allo Stadium. Il programma di recupero scatterà con le terapie, che a breve gli consentiranno di abbandonare le stampelle.

DUBBIO PEPE Natale di riposo pure per Pepe (a dicembre fermatosi a causa di una nuova infiammazione nella zona della cicatrice del precedente infortunio alla coscia): l’esterno in giornata saprà se dovrà rientrare a Vinovo già domani o soltanto dopo Capodanno. Una volta ricevuto il via libera medico riprenderà terapie e tabelle differenziate: Conte dopo i 21’ minuti contro la Lazio (gli unici della stagione) si augura di averlo di nuovo a disposizione per febbraio.

ATTESA BENDTNER Tempi più lunghi per Nicklas Bendtner, che dopo il brutto infortunio rimediato in Coppa Italia contro il Cagliari (12 dicembre) è finito sotto i ferri in una clinica specializzata di Londra: l’intervento di reisenzione del tendine dell’adduttore lungo della coscia sinistra è andato a buon fine. Il danese spera di rivedere il campo entro fine marzo. «Sì, mi auguro di essere ancora utile alla Juve», ha detto ai media connazionali. Augurio condiviso dalla Juventus e dall’Arsenal, che dell’attaccante è tuttora proprietaria del cartellino.

TuttoSport

Juvenews

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy