“Alex viene massacrato”

“Alex viene massacrato”

Ecco, AlessandroDel Piero ha scoperto in fretta che c’è qualcosa che dall’altra parte del mondo funziona come nella vecchia Europa: anche in Australia picchiano i più bravi. Il fatto è che lì i più bravi sono unpaio, al massimo tre e quindi le botte se le prendono tutte loro. Del…

Ecco, AlessandroDel Piero ha scoperto in fretta che c’è qualcosa che dall’altra parte del mondo funziona come nella vecchia Europa: anche in Australia picchiano i più bravi. Il fatto è che lì i più bravi sono un
paio, al massimo tre e quindi le botte se le prendono tutte loro. Del Piero in campo ha sempre accettato i falli e li ha anche commessi. In Australia la sportività è di casa, ma di calci Ale ne sta prendendo un po’ troppi. Nell’ultima partita casalinga, vinta per 1-0 contro la capolista
Central Coast Mariners, l’ex bianconero è stato picchiato più volte e per questo motivo ha dovuto saltare l’ultimo impegno dell’anno ad Adelaide
(oggi alle 9.30 italiane). E in suo soccorso è intervenuto Frank Farina, l’allenatore del Sydney FC: «Alessandro ha preso brutte botte al polpaccio nella gara di giovedì e non è in grado di scendere in campo ad
Adelaide. Ha subito otto-dieci falli duri durante la partita. È un durissimo colpo per noi e un peccato per la gente di Adelaide: credo che ci debba essere una maggiore protezione per lui in campo. Abbiamo un
gioco molto fisico qui, ma Del Piero è ripetutamente preso a calci e se si continua così salterà molte partite per infortunio. Speriamo che sia in grado di recuperare in tempo per la prossima trasferta a Perth».

Numeri australiani Finora il bilanciodi Del Piero nella A-League è il seguente: 11 presenze su 13 giornate (quella di oggi è la 14ª), 877 minuti giocati, 5 gol, un assist, 18 tiri nello specchio della porta, un fuorigioco, 17 falli commessi, 2 cartellini gialli. Il Sydney, grazie al
successo contro i Central Coast Mariners, è «salito» al penultimo posto con 13 punti, ma la sesta posizione, quella che qualifica ai playoff, è distante appena 3 lunghezze.

La Gazzetta dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy