Zamparini svela il disperato tentativo dell’Inter: “Per Dybala Thohir mi ha pregato…”

Zamparini svela il disperato tentativo dell’Inter: “Per Dybala Thohir mi ha pregato…”

Che Paulo Dybala sia di fatto un nuovo giocatore della Juventus è ormai il segreto di Pulcinella di queste prime battute di calciomercato, mancando solo l’annuncio ufficiale per mettere la ceralacca su un’operazione da oltre 30 milioni di euro nelle casse del Palermo. Il giovane attaccante argentino farà dunque reparto…

Che Paulo Dybala sia di fatto un nuovo giocatore della Juventus è ormai il segreto di Pulcinella di queste prime battute di calciomercato, mancando solo l’annuncio ufficiale per mettere la ceralacca su un’operazione da oltre 30 milioni di euro nelle casse del Palermo.

Il giovane attaccante argentino farà dunque reparto nella prossima stagione con i vari Tevez e Morata, in attesa di sapere come andrà a finire l’assalto bianconero a Cavani. Ma non sono mancati negli ultimi giorni i tentativi da parte di altre squadre di soffiare il giocatore alla Juventus, come svela senza peli sulla linguaMaurizio Zamparini.

La vendita di Dybala ci permetterà di sanare un po’ il bilancio – premette il presidente del Palermo parlando in un incontro con gli studenti dell’Università del capoluogo siciliano – Thohir dieci giorni fa mi ha pregato di darlo all’Inter, mi avrebbe pagato metà adesso e metà l’anno prossimo. Poi mi ha chiamato ancheBerlusconi chiedendomi Dybala e Vazquez. Gli ho risposto che Vazquez lo teniamo perché ripartiamo da lui nella prossima stagione“.

 

 

Il dialogo coi giovani studenti è incentrato sui valori, tema esaltato da Zamparini: “Felice di essere qui. Voi ragazzi siete il futuro di Palermo, della Sicilia, dell’Italia. I giovani sono come una spugna: vogliono apprendere tutto quello che possono. Stanno riscoprendo i valori fondamentali. La mia generazione non sta lasciando l’Italia nel migliore dei modi. Ma voi giovani potete far ripartire il Paese“.

 

 

L’Italia probabilmente in questo momento è retrocessa in Serie C. Tutti noi possiamo riportarla dove merita di stare – arringa Zamparini – Non basta creare ricchezza: bisogna amministrare il paese. Ci vuole gente di buona volontà, di ogni categoria sociale. La ricchezza non si produce per il singolo: porta ricchezza a tutta la comunità se ben distribuita e amministrata. Un imprenditore non vale nulla senza i suoi collaboratori, dai dirigenti agli operai. Sono loro che realizzano le sue idee“.

Zamparini ha parole al miele per i sostenitori del Palermo e spiega poi il suo progetto a tinte rosanero: “Al mio arrivo, ho detto agli ultras che al primo scontro sarei andato via. Da allora sono stati un esempio: li ringrazio. Stadio? Noi siamo pronti. Stiamo lavorando per un Palermo competitivo. Cerchiamo giocatori di qualità da affidare ad un allenatore di qualità. Voglio costruire un Palermo più forte. Il mio staff sta cercando giocatori di valore anche lontano dall’Italia. Nell’acquisto di giocatori italiani i regolamenti e la burocrazia non aiutano. I costi inoltre sono raddoppiati“.

Il numero uno di Via del Fante non può esimersi dal commento sull’ennesima pagina nera delcalcioscommesse: “Non e’ possibile promuovere scommesse per i dilettanti e poi meravigliarsi se qualcuno crea delinquenza su questo. Nessun giornale l’ha scritto, io invece lo grido. Non possiamo impoverire la gente con il gratta e vinci. Nella mia vita ho sempre messo i principi al primo posto. La corruzione è sempre stata lontana da me e dal mio lavoro“. goal.com

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy