Vucinic in percentuali!

Vucinic in percentuali!

La situazione di Mirko Vucinic appassiona tutto il popolo bianconero che non ha gradito il comportamento dell’Inter e che ora avvallerebbe ancora meno un trasferimento del montenegrino in prestito ai nerazzurri. Al momento sono tre le piste che rigardano il futuro di Mirko Vucinic: permanenza, partenza in Italia, partenza estero.…

La situazione di Mirko Vucinic appassiona tutto il popolo bianconero che non ha gradito il comportamento dell’Inter e che ora  avvallerebbe ancora meno un trasferimento del montenegrino in prestito ai nerazzurri. Al momento sono tre le piste che rigardano il futuro di Mirko Vucinic: permanenza, partenza in Italia, partenza estero.

PERMANENZA ITALIA – bassissime le percentuali di una permanenza di Vucinic alla Juventus. Quando un giocatora svuota gli armadietti, saluta i compagni e riceve pure i tweet di saluto è difficile che decida di tornare indietro. Il dado sembra ormai tratto e lanciato.Percentuali di permanenza? Basse, vicino al 10%.

PARTENZA ITALIA – la pista italia, nonostante le smentite di rito resta valida, l’Inter resta in pista, ma lo sapremo solo dopo l’incontro Thohir-Agnelli. I due presidenti si devono parlare, l’interista deve spiegare, ad oggi quindi l’operazione non è da escludere- Percentuali? 30%

PARTENZA ESTERO – ad oggi è la via possibile. I bianconeri lo piazzerebbero volentieri in terra straniera, le offerte non mancano. Sondaggi concreti dell’Arsenal, attenzione anche al Liverpool ed infine voci confermate parlano del Monaco che perso Falcao sta facendo dei primi approcci.Probabilità estero? 60%.

In ogni caso il fatto è uno solo: dispiace moltissimo per la situazione di Mirko Vucinic, un giocatore che è stato ed è importante, uno tra i migliori talenti presenti in Italia, il trattamento che ha ricevuto in questi due giorni da avventati uomini di mercato che rappresentano l’Inter non è ammissibile. (Tuttojuve.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy