Vidal e Llorente rispediscono la Roma a -3

Vidal e Llorente rispediscono la Roma a -3

Operazione mini-fuga riuscita. La Juve regola la pratica Palermo e allontana di altre due lunghezze la Roma, frenata a Marassi dalla Sampdoria. Il vantaggio sale a tre punti, quelli conquistati nel controverso scontro diretto coi giallorossi allo Stadium. TURN OVER E VIDAL — Allegri lascia a riposo Pogba e Lichtsteiner,…

Operazione mini-fuga riuscita. La Juve regola la pratica Palermo e allontana di altre due lunghezze la Roma, frenata a Marassi dalla Sampdoria. Il vantaggio sale a tre punti, quelli conquistati nel controverso scontro diretto coi giallorossi allo Stadium.

TURN OVER E VIDAL — Allegri lascia a riposo Pogba e Lichtsteiner, Marchisio torna titolare, ma non in regia, dove c’è Pirlo. La sorpresa è Pereyra esterno a destra al posto dello svizzero. In attacco si rivede Llorente con l’imprescindibile Tevez. Il Palermo si presenta a Torino a due punte (Vazquez e Dybala), con Belotti in panchina. La difesa è solo formalmente a 3, perché Pisano e Feddal danno manforte al terzetto della retroguardia più di supportare mediana e attacco.

 

 

La tattica bloccata di Iachini regge per oltre mezz’ora. La Juve domina, ma fatica a creare occasioni. Un colpo di testa centrale di Llorente è l’unica produzione bianconera dei primi 32’. Sono anzi gli ospiti a sfiorare il colpo grosso con un’incornata di poco fuori di Vazquez su corner. Ma quando si accende Tevez, la partita cambia: percussione irresistibile dell’Apacha, palla allargata a Vidal che col sinistro fulmina Sorrentino. Terzo gol in campionato per il cileno.

RIECCO LLORENTE — La rete dell’1-0 non cambia il canovaccio della gara. Il Palermo non si scopre, la Juve continua a manovrare senza pungere con cattiveria. Al quarto d’ora Iachini ci prova: fuori Barreto, dentro Belotti. Ma è la Juve a segnare ancora, su azione di corner, grazie al colpo di testa di Llorente, che finalmente si sblocca: prima rete in campionato per lo spagnolo. E partita in ghiaccio. La Juve potrebbe anche arrotondare, ma difetta di precisione sotto porta. Finisce 2-0, basta e avanza.

 

Gazzetta.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy