VERONA-JUVE – Caceres titolare

VERONA-JUVE – Caceres titolare

TORINO- Antonio Conte contro il Verona punterà sui suoi uomini migliori, anche se dovrà rinunciare ad Andrea Barzagli. Il numero 15 juventino è rimasto a Torino a causa della tendinopatia che continua a dargli fastidio. Al posto di Barzagli ci sarà Caceres che giocherà con Bonucci e Chiellini. Mentre a…

TORINO– Antonio Conte contro il Verona punterà sui suoi uomini migliori, anche se dovrà rinunciare ad Andrea Barzagli. Il numero 15 juventino è rimasto a Torino a causa della tendinopatia che continua a dargli fastidio. Al posto di Barzagli ci sarà Caceres che giocherà con Bonucci e Chiellini. Mentre a centrocampo dovrebbero esserci Vidal, Pirlo e Pogba con Lichtsteiner e Asamoah sugli esterni. Mentre per Claudio Marchisio si profila la seconda esclusione consecutiva dall’undici titolari. In attacco non ci saranno cambi e Conte si affiderà a Tevez e Llorente con Osvaldo che inizialmente partirà dalla panchina. A Verona saranno presenti anche tantissimi tifosi juventini.

 CACERES TITOLARE – La Juventus scenderà in campo alle 15 per affrontare il Verona. Antonio Conte schiererà il tradizionale 3-5-2: in porta rientrerà Buffon. In difesa Martin Caceres prenderà il posto dell’infortunato Barzagli, con lui agiranno Bonucci e Chiellini. A centrocampo sulla destra spazio a Lichtsteiner; in mezzo si va verso la conferma di Vidal, Pirlo e Pogba; sulla sinistra si muoverà Asamoah. Claudio Marchisio, invece, andrà di nuovo in panchina. In attacco ci saranno i titolarissimi Tevez e Llorente. Mentre Pablo Daniel Osvaldo seguirà i suoi compagni dalla panchina ed eventualmente subentrerà a gara in corso. Intanto a Verona c’è grande attesa per la sfida con la Juve, infatti, Francesco Cosatti, giornalista di Sky Sport, attraverso il suo profilo ufficiale di Twitter, ha rivelato che c’è parecchio traffico: “Lunghe code in ingresso a Verona Sud #infotraffico #tuttiallostadio (e non solo) #HellasJuventus“, ha scritto l’inviato del canale satellitare.

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente.

 


 

Dopo la larga vittoria sull’Inter, che le ha permesso di lasciarsi alle spalle un periodo di leggera flessione, la Juventus torna in campo in casa dell’Hellas Verona, una delle più belle realtà del nostro calcio. Gli scaligeri sono reduci dalla vittoria sul Sassuolo e si trovano ormai stabilmente in zona coppe. Inoltre al Bentegodi la formazione di Andrea Mandorlini ha fatto fin qui vedere il meglio, per cui tutto lascia prevedere una gara bella e avvincente: appena 3 le sconfitte casalinghe su 11 gare disputate. Anche i precedenti lasciano presagire una partita non semplice per la capolista: sono 10 le vittorie scaligere contro le 9 bianconere (8 i pareggi), anche se gli ultimi 14 confronti sono stati per lo più dominati dalla Juventus. L’ultima vittoria bianconera risale al 2000 – era la Juve di Ancelotti -, mentre gli scaligeri non si impongono dal 1989. L’ultimo confronto in ordine cronologico è quello del 2001 e fu un pareggio.

COME ARRIVA L’HELLAS VERONA – Non ci sono grosse defezioni in casa Verona, dove l’unico indisponibile è il difensore centrale Maietta. Resta in dubbio Agostini, che dovrebbe comunque recuperare. In avanti Toni e Iturbe sembrano certi della maglia da titolari, mentre il terzo posto se lo giocano Jankovic, Gomez e Martinho.

VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Gonzalez, Moras, Agostini; Romulo, Cirigliano, Hallfredsson; Iturbe, Toni, Jankovic.
A disposizione: Andreade, Marques, Borra, Pillud, Albertazzi, Donadel, Donai, Sala, Marquinho, Martinho, Gomez Taleb, Cacia.

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy