VERONA-JUVE, Marotta: “Quagliarella non è un problema”

VERONA-JUVE, Marotta: “Quagliarella non è un problema”

Il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, sta parlando ai microfoni di Sky. Ecco quanto evidenziato da Tuttojuve.com: Come arriva la Juventus a questa sfida? Si è parlato anche di altro. Magari parliamo dopo della questione Quagliarella…”Arriva come al solito, con la stessa concentrazione, con la stessa preparazione, con gli…

Il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, sta parlando ai microfoni di Sky. Ecco quanto evidenziato da Tuttojuve.com:

Come arriva la Juventus a questa sfida? Si è parlato anche di altro. Magari parliamo dopo della questione Quagliarella…
“Arriva come al solito, con la stessa concentrazione, con la stessa preparazione, con gli stessi accorgimenti tattici, che sono presupposti importanti per sostenere un esame domenicale come quello di oggi”.

Quagliarella non è stato convocato. Possiamo dire che è ai margini del progetto tecnico della Juventus?
“Assolutamente no. Quagliarella non è un problema per niente. Noi non lo abbiamo inserito nell’elenco dei 23 da presentare all’Uefa perchè il regolamento prevede un massimo di 23 giocatori, quindi con l’allenatore abbiamo fatto delle scelte, delle valutazioni. Del resto abbiamo un parco di attaccanti che è numeroso e quindi sono state fatte delle scelte. Questo non significa che debba essere escluso dal nostro progetto. Significa in sostanza che lui è a disposizione come tutti gli altri giocatori e l’allenatore valuterà di domenica in domenica, di settimana in settimana, quelli che saranno gli undici da mettere in campo”.

Vucinic è rimasto male di non essere andato via? Come sta adesso psicologicamente?
“Di questo abbiamo parlato molto nel recente passato. Chiaramente non l’ha presa bene, perchè come sapete lo svolgimento e l’epilogo di quella vicenda è stato una situazione unica nel calcio e abbastanza triste. Comunque ha recuperato, si è reinserito. E’ chiaro comunque che la Juventus annovera un gruppo di giocatori importanti, giocatori di valore, non tutti vanno in campo, ma questo è la Juventus, come tale: non ci sono titolari, non ci sono riserve, ci sono giocatori importanti. Poi starà di volta in volta all’allenatore valutare quelli che sono gli undici migliori per quel determinato momento e per quel determinato appuntamento”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy