Un minuto di vergogna e non di silenzio

Un minuto di vergogna e non di silenzio

TORINO – Come ricorda Tuttosport calore e coreografia hanno ricalcato le serate più calde. Lo Stadium esaurito applaude il primo ritorno da ex di Matri. Durante il minuto di silenzio in ricordo dell’ultima tragedia di Lampedusa, una curva juventina in quei secondi ha intonato l’inno di Mameli. Come ricorda Tuttosport…

TORINO – Come ricorda Tuttosport  calore e coreografia hanno ricalcato le serate più calde. Lo Stadium esaurito applaude il primo ritorno da ex di Matri. Durante il minuto di silenzio in ricordo dell’ultima tragedia di Lampedusa, una curva juventina in quei secondi ha intonato l’inno di Mameli.

Come ricorda Tuttosport  calore e coreografia hanno ricalcato le serate più calde. Lo Stadium esaurito applaude il primo ritorno da ex di Matri. Durante il minuto di silenzio in ricordo dell’ultima tragedia di Lampedusa, una curva juventina in quei secondi ha intonato l’inno di Mameli. Poco dopo, dallo stesso spicchio dello Stadium, sono partiti cori offensivi all’indirizzo dei napoletani, tali da rendere necessario l’intervento dello speaker, che ha ricordato il rischio squalifica dello stadio per frasi di discriminazione razziale o territoriale. Beccato dallo stesso settore anche il grande assente Mario Balotelli. Attesi e piacevoli gli applausi per l’ex Alessandro Matri. – See more at: http://www.obiettivojuve.it/2013/10/07/un-minuto-di-stupidita/#sthash.5ztwESXQ.dpuf

Poco dopo, dallo stesso spicchio dello Stadium, sono partiti cori offensivi all’indirizzo dei napoletani, tali da rendere necessario l’intervento dello speaker, che ha ricordato il rischio squalifica dello stadio per frasi di discriminazione razziale o territoriale. Beccato dallo stesso settore anche il grande assente Mario Balotelli. Attesi e piacevoli gli applausi per l’ex Alessandro Matri.

 

(Fonte: Tuttojuve)

Juvenews.eu

Come ricorda Tuttosport  calore e coreografia hanno ricalcato le serate più calde. Lo Stadium esaurito applaude il primo ritorno da ex di Matri. Durante il minuto di silenzio in ricordo dell’ultima tragedia di Lampedusa, una curva juventina in quei secondi ha intonato l’inno di Mameli. Poco dopo, dallo stesso spicchio dello Stadium, sono partiti cori offensivi all’indirizzo dei napoletani, tali da rendere necessario l’intervento dello speaker, che ha ricordato il rischio squalifica dello stadio per frasi di discriminazione razziale o territoriale. Beccato dallo stesso settore anche il grande assente Mario Balotelli. Attesi e piacevoli gli applausi per l’ex Alessandro Matri. – See more at: http://www.obiettivojuve.it/2013/10/07/un-minuto-di-stupidita/#sthash.5ztwESXQ.dpuf
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy