Un altro murales per spingere Tevez in nazionale

Un altro murales per spingere Tevez in nazionale

BUENOS AIRES – (r.col) Se mai ci fosse bisogno di una prova ulteriore, eccovela: in una notte un muro nel Barrio di Ciudadela, periferia disagiata di Buenos Aires, i tifosi argentini hanno colorato un muro di albiceleste, come fosse la schiena di un giocatore immaginario che veste la maglia della…

BUENOS AIRES – (r.col) Se mai ci fosse bisogno di una prova ulteriore, eccovela: in una notte un muro nel Barrio di Ciudadela, periferia disagiata di Buenos Aires, i tifosi argentini hanno colorato un muro di albiceleste, come fosse la schiena di un giocatore immaginario che veste la maglia della Selecciòn. Non basta: su quel muro compare un numero, l’11, e una scritta: Tevez a la Selecciòn Brasil 2014. Il destinatario del messaggio è chiarissimo: Alejandro Sabella ct dell’Argentina, che continua a dimostrare una sorta di ostracismo nei confronti di El Apache, visto che, nonostante le reti a grappolo segnate con la maglia della Juventus, non viene minimamente considerato in chiave Mondiale.

 

Il movimento d’opinione che, dalle parti del Rio della Plata, spinge per un ritorno di Carlitos in Nazionale cresce di giorno in giorno. L’ennesima prova che Tevez è “el jugador del pueblo”. E, come cantavano gli Inti-Illimani, il popolo unito non può mai essere vinto. Capito, señor Sabella?

fonte: tuttosport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy