TUTTOSPORT – Osvaldo, a Catania sarà derby argentino

TUTTOSPORT – Osvaldo, a Catania sarà derby argentino

 Staccato il biglietto per i quarti di Europa League contro il Lione, la Juventus riprende la marcia verso lo scudetto dei record. Più che ai 100 punti, Antonio Conte pensa a come superare quello che lui stesso ha definito «uno dei momenti più difficili». A complicare i piani si sono…

 Staccato il biglietto per i quarti di Europa League contro il Lione, la Juventus riprende la marcia verso lo scudetto dei record. Più che ai 100 punti, Antonio Conte pensa a come superare quello che lui stesso ha definito «uno dei momenti più difficili». A complicare i piani si sono messi gli infortuni a catena. Stilare la formazione anti-Catania non sarà un sudoku, al massimo un mini-cruciverba.

 

 

Le rotazioni saranno minime. In attacco si scalda Pablo Daniel Osvaldo, pronto a far rifiatare uno dei due titolarissimi. A meno di nuovi problemi per Carlos Tevez (reduce dall’infiammazione al tendine rotuleo), sarà Fernando Llorente a partire dalla panchina. L’ex Southampton, a Firenze in campo nei minuti finali, insegue il primo in serie A con la maglia della Juventus. Dopo le due reti in Europa League al Trabzonspor, l’azzurro vuole tornare ad esultare in campionato. L’ultimo gol “italiano”risale a più di dieci mesi fa, in Fiorentina-Roma 0-1 (4 maggio). Un graffio dei suoi prima di buttarsi nella sfortunata parentesi inglese. Da quando la Juve lo ha riportato a “casa”, Osvaldo non ha instaurato un grandissimo feeling con la fortuna. Contro il Chievo, al primo tentativo, è stato il palo a negargli la festa. Mentre a Marassi, la scorsa settimana, è stato invece l’arbitro a gelarlo. Per due volte Osvaldo ha battuto Perin con uno scavetto morbido e per due volte Mazzoleni (la seconda sbagliando) lo ha gelato annullandogli la rete.

DERBY ARGENTINO 
– Appuntamento rimandato a Catania, ultima in calssifica, dove a lui e Tevez sembrerà un po’ di tornare indietro nel tempo visti i tanti argentini della squadra di Rolando Maran. Già, una sfida nella sfida per la “coppia Bombonera” della Juventus. A Tevez un gol serve anche per la classifica dei marcatori, della quale è il leader con 16 reti. Osvaldo ha invece ambizioni più a lungo termine: guadagnarsi la riconferma alla Juventus.

(Tuttosport.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy