Tavecchio attacca: “Causa Juventus? Sarà FIGC a chiedere i danni”

Tavecchio attacca: “Causa Juventus? Sarà FIGC a chiedere i danni”

Passano i presidenti federali, ma la vicenda Calciopoli non abbandona ancora il calcio italiano e probabilmente non lo farà mai. La Juventus ha chiesto 444 milioni di danni alla FIGC per le sanzioni emesse nel 2006, il presidente Carlo Tavecchio riconosce i meriti ai bianconeri ma ritiene illeggitima la causa.…

Passano i presidenti federali, ma la vicenda Calciopoli non abbandona ancora il calcio italiano e probabilmente non lo farà mai. La Juventus ha chiesto 444 milioni di danni alla FIGC per le sanzioni emesse nel 2006, il presidente Carlo Tavecchio riconosce i meriti ai bianconeri ma ritiene illeggitima la causa.

 

 

La Juventus sul campo era nettamente la più forte, di scudetti ne ha vinti 32 – dichiara a ‘La Repubblica’ – la squadra non ha rubato nulla e non avrebbe avuto bisogno di certi magheggi. Però la sentenza Calciopoli, che ha sanzionato i comportamenti del club fuori dal campo, è legge e siamo qui per farla rispettare“.

E in tal senso è sicuro che la FIGC farà valere le sue ragioni: “Il 23 marzo la Cassazione scriverà la parola fine su Calciopoli: la causa della Juve è temeraria e, vedrete, sarà la Figc a chiedere i danni“.

Ci saranno dunque scintille con la Juventus, che nel frattempo avrà l’onere e l’onore di ospitare nel proprio stadio l’amichevole di lusso tra Italia e Inghilterra del prossimo 31 marzo: “Ho accolto le reiterate richieste del sindaco Fassino – prosegue Tavecchio – , Torino è capitale europea dello sport ed era ingiusto privarla degli azzurri, che lì hanno già giocato: stavolta però copriremo i simboli incoerenti con le sentenze“. (insideroma.it)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy