Taccone (pres.Avellino): “La Juve non ha colpe”

Taccone (pres.Avellino): “La Juve non ha colpe”

TORINO – La decisione di anticipare al 18 dicembre la sfida tra Juventus ed Avellino valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia non è stata presa bene dai tifosi irpini, che addirittura hanno proposto di boicottare l’impegno o di far disputare la gara alla Primavera biancoverde. Per smorzare…

TORINO – La decisione di anticipare al 18 dicembre la sfida tra Juventus ed Avellino valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia non è stata presa bene dai tifosi irpini, che addirittura hanno proposto di boicottare l’impegno o di far disputare la gara alla Primavera biancoverde. Per smorzare i toni e chiarire la posizione della società campana, è intervenuto direttamente il presidente Walter Taccone. Ecco le parola rilasciate a tuttoavellino.it:  “Non presenterò alcun ricorso sulla decisione della Lega Calcio di anticipare la partita con la Juventus alla settimana prossima. Sono rammaricato perchè siamo stati trattati senza rispetto dalla Lega, alla quale avevo chiesto chiarimenti su questa nuova data, visto che noi avremo un tour de force davvero dispendioso e avremmo voluto almeno discuterne, ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Dispiace per i tifosi che erano pronti ad andare in massa a Torino. Questa partita la aspettavano da tempo, da parecchi anni e ora visti i tempi brevi per organizzarsi, penso che parecchi resteranno tagliati fuori. Sarebbe stata una grande festa di sport, e lo sarà lo stesso, ricordo che le due tifoserie sono gemellate e quindi sarà  una serata stupenda per tutti″.

“Ci tengo anche a precisare una cosa. Ho letto di tifosi dell’Avellino che ce l’hanno con la Juventus, sul potere della Juve in Lega. Assolutamente non è così. La Juventus non ha alcuna colpa in questa vicenda, anzi è vittma come noi di una decisione affrettata e sbagliata della Lega, perchè anche loro hanno molti impegni a dicembre. I tifosi mi hanno chiesto di far giocare la Primavera, è vero, ma lo escludo assolutamente. In questo modo disonorerei l’immagine della società dell’Avellino e metterei in difficoltà anche i nostri avversari. La società AS Avellino si renderebbe ridicola nell’intero panorama nazionale e questo non deve accadere. Prometto che onoreremo la partita fino alla fine e daremo il massimo per ben figurare contro i Campioni d’Italia”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy