SORTEGGI CHAMPIONS: Ecco il girone Juve

SORTEGGI CHAMPIONS: Ecco il girone Juve

Il Real Madrid di Ancelotti mette in palio la Champions conquistata nel derby con l’Atletico ma troverà un lotto di avversarie temibili. L’attesissima competizione, seconda per l’interesse che suscita solo ai mondiali, partirà il 16 settembre con la fase a gironi, per concludersi con la finale del 6 giugno a…

Il Real Madrid di Ancelotti mette in palio la Champions conquistata nel derby con l’Atletico ma troverà un lotto di avversarie temibili. L’attesissima competizione, seconda per l’interesse che suscita solo ai mondiali, partirà il 16 settembre con la fase a gironi, per concludersi con la finale del 6 giugno a Berlino, ma si comincerà a intuire qualcosa di più concreto a partire dai sorteggi che si svolgeranno oggi nel consueta fastosa cornice di Montecarlo. I campionati (salvo l’italiano e il turco) sono già cominciati ma il mercato è ancora in corso per cui si potranno avere assestamenti di formazione, ma il più è fatto. Se l’anno scorso le candidate al titolo erano sei, quest’anno si possono restringere a quattro con due tris di outsider che seguono a distanza. La Champions cala il suo poker d’assi con i favori del pronostico a Real, Barca, Bayern e Chelsea. A seguire un miniblocco con Psg, City e Atletico, a distanza un secondo tris con Dortmund, Juve e Arsenal (se, com’è probabile, stasera si qualificherà). Il Real, che ha vinto la supercoppa europea ma ha perso quella spagnola, ha messo nel motore il portiere Navas e due pezzi da 90: il tedesco Kroos e la superstella James Rodriguez (pagato coi soldi che ha poi incassato per Di Maria). Un team d’acciaio che non teme usure anche se sarà impegnato a riconquistare pure la Liga.  Il Barca ha l’incognita Luis Enrique in panchina, un mercato 2015 bloccato, potrà contare su Suarez a fine squalifica, ma ha inserito Ter Stegen, Rakitic, Vermaelen e Mathieu in una squadra che ha bisogno solo di motivazioni per tornare a galoppare. Un po’ come il Bayern di Guardiola che è calato ad aprile dopo un anno da record. Pochi inserimenti (Lewandowski e Benatia) in una squadra con tanti titolari campioni del mondo. Accanto a loro il Chelsea di Mourinho, che ha acquistato Fabregas, Drogba e il trio dell’Atletico con Diego Costa che ha già cominciato a spopolare. Può essere di nuovo l’anno di Mourinho a 5 anni dal trionfo con l’Inter.  L’Atletico Madrid dello squalificato Simeone ha cambiato volto ma ha speso oltre 100 mln inserendo Madzukic, Griezmann,Oblak, Siqueira. Una bella sfida ripetere l’anno boom ma intanto ha già vinto la Supercoppa spagnola. Il Psg ha speso una fortuna per assicurarsi David Luiz, poi è stato frenato dal fairplay finanziario imposto dalla Uefa e ha dovuto rinunciare a Di Maria. Ma Blanc ha un gruppo di campioni maturi ormai abituati alla Champions. Gode di molta fiducia anche il City di Pellegrini (39 mln per Mangala) dopo lo scudetto in Premier e il 3-1 sul Liverpool. A distanza ci sono la Juve con Tevez, Vidal e Pogba, il Dortmund che ha sostituito Lewandowski con Immobile in un’ossatura forte (anche se ha cominciato la Bundesliga male) e, se passerà lo spareggio, l’Arsenal di Wenger che ha vinto la Charity e ha immesso Sanchez e Debuchy. Attesi poi con curiosità Benfica, Porto, Roma, Liverpool (con Balotelli), Monaco, Shakhtar, Zenit e il Galatasaray di Prandelli.  Le 32 squadre qualificate saranno divise in quattro fasce con la Juve che andrà in seconda e la Roma in quarta col Monaco: saranno le due mine vaganti degli otto gruppi a cui purtroppo non si è potuto unire il Napoli che non è riuscito nell’impresa di espugnare Bilbao.  Il sorteggio della Europa League si svolgerà venerdì 29 agosto sempre a Montecarlo. Sono ammesse 48 squadre:7 qualificate di diritto (tra cui la Fiorentina), 31 vincitrici degli spareggi di oggi (scenderanno in campo Inter e Torino) più le 10 sconfitte degli spareggi Champions. Saranno divise in 12 gruppi da quattro: prime due ai 16/i con le terze dei gironi Champions. La finale si terrà a Varsavia il 27 maggio e la vincente accederà alla prossima Champions.  (lastampa.it)

URNA 1: 
Real Madrid (Spagna) 
Barcellona (Spagna) 
Bayern Monaco (Germania) 
Chelsea (Inghilterra) 
Benfica (Portogallo) 
Atletico Madrid (Spagna) 
Arsenal (Inghilterra) 
Porto (Portogallo) 

URNA 2: 
Schalke (Germania) 
Borussia Dortmund    (Germania) 
Juventus (Italia) 
Paris Saint-Germain (Francia) 
Shakhtar Donetsk (Ucraina) 
Basilea (Svizzera) 
Zenit San Pietroburgo (Russia) 
Manchester City (Inghilterra) 

URNA 3: 
Bayer Leverkusen (Germania) 
Olympiacos (Grecia) 
Cska Mosca (Russia) 
Ajax (Olanda) 
Liverpool (Inghilterra) 
Sporting Lisbona (Portogallo) 
Galatasaray (Turchia) 
Athletic Bilbao (Spagna) 

URNA 4: 
Anderlecht (Belgio) 
Roma (Italia) 
Apoel Nicosia (Cipro) 
Bate Borisov (Bielorussia) 
Ludogorets Razgrad (Bulgaria) 
Maribor (Slovenia) 
Monaco (Francia) 
Malmo (Svezia) 

 

GRUPPO A:  Atletico Madrid, Juventus, Olympiacos, Malmoe
GRUPPO B: Real Madrid, Basilea, Liverpool, Ludogorets,
GRUPPO C: Benfica, Zenit San Pietroburgo, Bayer Leverkusen, Monaco
GRUPPO D: Arsenal, Borussia Dortmund, Galatasaray, Anderlecht
GRUPPO E: Bayern Monaco, Manchester City, Cska Mosca, Roma
GRUPPO F: Barcellona, Paris Saint-Germain, Ajax, Apoel
GRUPPO G: Chelsea, Schalke, Sporting Lisbona, Maribor
GRUPPO H:  Porto, Shakhtar Donetsk, Athletic Bilbao, Bate Borisov.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy