Secco: “Juve meno brillante perchè gioca spesso”

Secco: “Juve meno brillante perchè gioca spesso”

Dopo la vittoria sull’Empoli, la Juventus è già concentrata sulla fondamentale gara di Champions League contro l’Olympiacos. TuttoMercatoWeb ha contatto l’ex dirigente Alessio Secco. “Quella del Castellani non è stata la più brillante delle partite, ma non si può sempre giocare al massimo. La Juve in questo periodo gioca ogni…

Dopo la vittoria sull’Empoli, la Juventus è già concentrata sulla fondamentale gara di Champions League contro l’Olympiacos. TuttoMercatoWeb ha contatto l’ex dirigente Alessio Secco.

“Quella del Castellani non è stata la più brillante delle partite, ma non si può sempre giocare al massimo. La Juve in questo periodo gioca ogni tre giorni, la differenza è la capacità di ottenere un risultato positivo”.

Come vede la Juve di Allegri rispetto a quella di Conte?
“La Juventus è una squadra che ha dovuto assorbire la partenze di una persona molto importante come Conte e lo sta facendo bene. Detto questo, il livello del campionato si è ancora abbassato e permettere di dire la sua in A. In Europa vedremo cosa cambia, non è così scontato il predominio”.

Il nostro è un campionato in crisi?
“Mi sembra che lo sia sicuramente, rispetto ai decenni passati ha perso di appeal e di competitività; i dati lo testimoniano. Oggi i giocatori più importanti prediligono altri campionati, e il gioco ne risente”.

Si aspettava questa crisi delle milanesi?
“Ieri ero a San Siro, è una squadra distante dall’avere un’identità precisa. Bisogna considerare Milano come piazza esigente e le condizioni migliori per lavorare non ci sono. Anche sulla sponda Inter c’è ancora molto da lavorare”.

 

(tuttomercatoweb)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy