Scambio Lamela-Vucinic, Marotta ci prova

Scambio Lamela-Vucinic, Marotta ci prova

TORINO – Erik Lamela alla Juve e Mirko Vucinic al Tottenham: i lavori sono in corso. Dopo il blitz londinese dell’a.d. bianconero Marotta il dialogo tra i club sta proseguendo in maniera indiretta. ANCHE SUBITO — La trattativa è in una fase cruciale, visto che lo scambio potrebbe addirittura prendere…

TORINO – Erik Lamela alla Juve e Mirko Vucinic al Tottenham: i lavori sono in corso. Dopo il blitz londinese dell’a.d. bianconero Marotta il dialogo tra i club sta proseguendo in maniera indiretta.

ANCHE SUBITO — La trattativa è in una fase cruciale, visto che lo scambio potrebbe addirittura prendere corpo entro la fine di gennaio. Di sicuro si stanno gettando le fondamenta per un’intesa in vista dell’estate. Sì, perché l’attaccante montenegrino ha uno sponsor d’eccezione al Tottenham: Franco Baldini, d.t. del club londinese. Per Vucinic si è fatto vivo anche l’Arsenal di Wenger, ma con la sola idea di un prestito immediato. E questa soluzione non va a genio né al giocatore né alla società bianconera. Così questo fronte non sembra dare prospettive significative. Tutt’altro discorso per il Tottenham che sul talento di Vucinic crede anche a lunga gittata. L’idea di acquistarlo è viva, tanto da indurre la Juve a proporre lo scambio con il giovane talento argentino che in Premier non s’è ancora espresso ai livelli visti con la maglia della Roma.

IL PREZZO — Il problema è che la scorsa estate il Tottenham l’ha pagato 30 milioni e per scambiarlo con Vucinic chiede una contropartita economica da almeno 20 milioni. Ovviamente la Juve su queste basi non può soddisfare le aspettative inglesi. Ecco perché potrebbe essere trovata una soluzione a metà. Vale a dire varare uno scambio di prestiti con obbligo di riscatto a fine stagione. In tal caso Vucinic potrebbe accettare di far subito le valigie, mentre il Tottenham avrebbe il tempo per avvalersi a bilancio dell’ammortamento per la prima stagione. A frenare questo progetto per l’immediato ci sono le titubanze di Sherwood, il tecnico che ha appena sostituito Villas-Boas. Lui preferirebbe cercare dei rinforzi sul mercato interno. Le speranze juventine sono legate a un cambio di strategia a breve.

(fonte: Gazzetta.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy