Rivoluzione Juve – Fuori Conte e Pirlo, dentro Prandelli e Verratti

Rivoluzione Juve – Fuori Conte e Pirlo, dentro Prandelli e Verratti

TORINO – L’esclusione di Andrea Pirlo nel derby col Torino rientra nella logica di una rotazione necessaria per la Juventus per affrontare al meglio il doppio impegno campionato-Champions League, ma la scelta di Conte di lasciare in panchina il regista bresciano dopo le sostituzioni consecutive di Copenaghen e col Verona…

TORINO – L’esclusione di Andrea Pirlo nel derby col Torino rientra nella logica di una rotazione necessaria per la Juventus per affrontare al meglio il doppio impegno campionato-Champions League, ma la scelta di Conte di lasciare in panchina il regista bresciano dopo le sostituzioni consecutive di Copenaghen e col Verona (con annesse polemiche) non può lasciare indifferenti. Beppe Marotta si è affrettato a far rientrare il caso dicendo che a febbraio verrà avviata la trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza nel giugno 2014. Un contratto oneroso, a 4 milioni di euro più premi, che non si addice con l’oculata gestione economica del club, tanto più se si parla di un giocatore che va verso i 35 anni.

Vidal e Pogba, il nuovo che avanza, verranno blindati a breve con ingaggi in linea col loro valore, ma i dirigenti bianconeri sono già alla ricerca del sostituto di Pirlo, un giocatore di maggiore prospettiva ma di valore tecnico altrettanto elevato. Il nome più caldo resta quello di Marco Verratti (21) del Paris Saint Germain, nonostante sia fresco di rinnovo e adeguamento di stipendio fino al 2018. Il centrocampista abruzzese non ha mai nascosto la sua preferenza per i colori bianconeri tra le formazioni italiane (nonostante i ripetuti corteggiamenti di Milan, Inter, Fiorentina e Napoli) e un suo eventuale ritorno in Italia avverrebbe solo a due condizioni: per giocare nella Juventus e con Cesare Prandelli sulla panchina.

Il ct della Nazionale è infatti il principale candidato alla sostituzione di Conte alla guida della Vecchia Signora in caso di addio del tecnico leccese, destinazione Premier League. Da informazioni raccolte da Calciomercato.com, i rapporti tra Conte e la dirigenza si sono molto raffreddati e una sua partenza al termine della stagione prende sempre più quota col passare delle settimane.

 

 

(Fonte:Calciomercato.com)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy