Renga: “La Juve è un ragno, le avversarie le sue prede in rete”

Renga: “La Juve è un ragno, le avversarie le sue prede in rete”

Il giornalista ha spiegato la superiorità bianconera con una metafora

TORINO – L’atteggiamento della Juve, che aspetta l’avversario, lo studia, e poi, immancabilmente, lo stende, ha ricordato a Roberto Renga un ragno. Il giornalista ha così espresso il paragone: “L’impressione è questa: la Juve tesse la tela e si mette in un angolo controllando la preda, che immancabilmente abbocca“. Una metafora che si adatta molto bene al metodo di gioco della Juve delle ultime partite, e che è l’impostazione che Allegri ha sempre voluto dare alla sua squadra. Infatti il tecnico bianconero ha sempre predicato pazienza, anche nei momenti più difficili della sua avventura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy