Prandelli risponde a Conte: “Ho il diritto”

Prandelli risponde a Conte: “Ho il diritto”

“Quando vedo un giocatore in campo o in panchina, io ho il diritto, ripeto, il di-rit-to di chiamarlo. E se parliamo di rapporti interpersonali, quando Marotta ha un problema mi deve chiamare. La Juve si aspettava una telefonata? Io l’attendevo da loro. I loro medici ci avevano comunicato che tutti…

“Quando vedo un giocatore in campo o in panchina, io ho il diritto, ripeto, il di-rit-to di chiamarlo. E se parliamo di rapporti interpersonali, quando Marotta ha un problema mi deve chiamare. La Juve si aspettava una telefonata? Io l’attendevo da loro. I loro medici ci avevano comunicato che tutti i giocatori italiani della rosa stavano bene ed erano convocabili, Chiellini compreso. Così è stato per De Sciglio, mentre Balotelli non è sceso in campo è non è stato convocato”. È il primo siluro di Cesare Prandelli, nella conferenza stampa prima di imbarcarsi per Madrid con il charter della Nazionale, che mercoledì sera sfiderà la Spagna. “Non voglio entrare in polemica con Conte, anzi gli faccio i complimenti per la Panchina d’oro, l’avrei votato pure io”, precisa. Ma di certo non le manda a dire alla capolista della serie A.

 

LA POLEMICA — Domenica sera, al termine della partita con il Milan, Conte aveva attaccato il c.t. per la convocazione del difensore bianconero, in panchina contro il Milan ma fuori dal 9 febbraio per un problema al polpaccio destro: “Mi aspettavo almeno una mezza chiamata da Prandelli per chiedermi: ‘Stupido, come sta Giorgio?’. Lo trovo poco garbato e poco educato questo tipo di comportamento: ho portato Chiellini a Milano per fargli riassaporare il campo ma, nella mia mente, non c’era il pensiero di utilizzarlo”. L’indomani Conte, premiato per la Panchina d’oro, non ha fatto alcun passo indietro: “Prandelli non l’ho sentito, quello che dovevo dire l’ho detto e non ho cambiato idea”.

fonte: la gazzetta dello sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy