Prandelli: “Juve mostruosa”

Prandelli: “Juve mostruosa”

TORINO – Si chiude l’anno 2013 ed il Commissario tecnico azzurro Cesare Prandelli stila un bilancio di questi dodici mesi che hanno portato la Nazionale italiana ai Mondiali brasiliani del 2014. Ecco alcune delle sue dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport: “Il nostro girone è complicato, ma non abbiamo paura. L’obiettivo…

TORINO – Si chiude l’anno 2013 ed il Commissario tecnico azzurro Cesare Prandelli stila un bilancio di questi dodici mesi che hanno portato la Nazionale italiana ai Mondiali brasiliani del 2014. Ecco alcune delle sue dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport: “Il nostro girone è complicato, ma non abbiamo paura. L’obiettivo minimo? La qualificazione, possibilmente come primi. Con l’Inghilterra giocammo una grandissima gara agli Europei del 2012, ma non segnammo e passammo ai rigori. L’Uruguay l’abbiamo sofferto nel secondo tempo della sfida per il terzo posto alla Confederations’ Cup e anche in quel caso vincemmo ai rigori. Le favorite per la vittoria finale? Brasile, Germania, Argentina e Spagna; dietro di loro ci sono 6-7 squadre, tra cui l’Italia. Dobbiamo levarci dalla testa l’idea che siamo i più forti e i più bravi, perché non è così: non siamo i migliori, ma possiamo battere i migliori, a patto che si abbia spirito di gruppoCi sono 5-6 giovani sotto osservazione, ma è impensabile che possano essere tutti titolari ad un Mondiale”.

Prandelli, poi, ha parlato del suo futuro, senza ovviamente sbottonarsi troppo:  “A marzo incontrerò Abete e parleremo: ho detto che 4 anni per un Ct sono il tempo giusto, ma non c’è nulla di deciso. Per ora non ho ricevuto alcuna proposta. Chi ho votato per il Pallone d’Oro? Primo Pirlo, secondo Cristiano Ronaldo e terzo Messi. Pirlo sa leggere ogni situazione nel modo migliore, è un concentrato di tecnica e personalità. Juve-Roma? Bianconeri favoriti sia nella singola partita che per lo Scudetto: ha una continuità mostruosa. La Roma di Garcia mi piace parecchio, è una squadra solida. Sarà una sfida divertente, a patto che vengano abbassati i toni”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy