Prandelli ai tifosi italiani: “Stasera in Europa League tifate Juventus!”

Prandelli ai tifosi italiani: “Stasera in Europa League tifate Juventus!”

TORINO – Cosa penserebbe un ‘marziano’ che, sceso sulla terra e conosciuto nei suoi dettagli il mondo del calcio vedesse tifosi della stessa nazione tifare uno contro l’altro nei match di coppa contro squadre straniere? E ancora, sempre questo marziano, come commenterebbe il fatto che spesso, il tifo della nostra…

TORINO – Cosa penserebbe un ‘marziano’ che, sceso sulla terra e conosciuto nei suoi dettagli il mondo del calcio vedesse tifosi della stessa nazione tifare uno contro l’altro nei match di coppa contro squadre straniere? E ancora, sempre questo marziano, come commenterebbe il fatto che spesso, il tifo della nostra Nazionale è ‘drogato’ dalle antipatie per questo o quel giocatore che gioca in questo o quell’altro club? Beh forse avrebbe lo stesso pensiero del ct dell’Italia Cesare Prandelli, che in un intervista a ‘Tuttosport’ proprio nel giorno di JuventusLione, commenta così il modo di vivere e sentire la passione calcistica degli italiani: “Nel modo di intendere il tifo dobbiamo migliorare, dobbiamo tutti crescere. Genericamente parlando, vorrei che il nostro modo di tifare migliori, diventi più illuminato. Vorrei che gli italiani, tutti gli italiani, fossero più vicini alla nostra Nazionale, e non solo nel breve periodo di un Mondiale o di un Europeo”. Il commissario tecnico continua“Come Paese, dobbiamo progredire anche dal punto di vista del tifo per i singoli club.

 

Noi italiani dovremmo essere sempre al fianco di qualsiasi squadra impegnata in una Coppa europea. Proprio perché siamo compatrioti e sfidiamo squadre straniere. E questo deve venire prima di ogni campanilismo”.
 
Prandelli, entrando nello specifico parla proprio dell’atteggiamento che secondo lui dovrebbero tenere i tifosi di tutta Italia questa sera: “Toccando ferro, facendo gli scongiuri del caso, sarebbe bello che tutti gli italiani tifassero Juve contro il Lione, con la speranza che poi i bianconeri conquistino l’Europa League. Dobbiamo essere i primi tifosi delle nostre squadre all’estero: uniti, mai divisi in questo caso. E ovviamente direi la stessa cosa per qualsiasi altra formazione fosse ancora in campo in ambito internazionale – conclude – senza alcuna distinzione”.

goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy