Pogba: “Juve, conquisto il mondo con i gol”

Pogba: “Juve, conquisto il mondo con i gol”

TORINO – Le ambizioni della Juve viaggiano sulla cresta dorata di Paul Pogba e grazie ai trampoli molleggianti del francese sperano di raggiungere vette da sogno. E’ il ragazzo delle cose impossibili, il Polpo. Giocate fuori dal comune e accento alla D’Artagnan che porta indietro nel tempo. La “r” alla…

TORINO – Le ambizioni della Juve viaggiano sulla cresta dorata di Paul Pogba e grazie ai trampoli molleggianti del francese sperano di raggiungere vette da sogno. E’ il ragazzo delle cose impossibili, il Polpo. Giocate fuori dal comune e accento alla D’Artagnan che porta indietro nel tempo. La “r” alla francese è un marchio di fabbrica juventino, a prescindere dalle epoche. Pogba ha lasciato il Manchester United e voluto la Juve a tutti i costi anche per questo. «Qui hanno fatto la storia Platini e Zidane», ha sottolineato più volte il ragazzo. Sembravano miti irraggiungibili e intoccabili. Ora sono modelli. Se Paul non si nasconde («Voglio diventare come Platini e Zidane», ha sussurrato qualche settimana fa), il popolo bianconero corre ancora più veloce. I tifosi della Juve, ancora in estasi dopo la doppietta alla Lazio, vedono sempre più in Pogba il Platini del terzo millennio. Questione di colpi e carisma, ma prim’ancora di quella innata capacità di far sognare.

 

L’ASSIST MONDIALE – Pogba è un gigante che danza sulle punte. Sfugge a qualsiasi legge fisica, un po’ come capitava alle magiche traiettorie disegnate da Platini. Le Roi Michel con la Juventus ha vinto tutto, compresi tre palloni d’Oro consecutivi. Il 21enne juventino ha imboccato il binario giusto per ripercorrere le orme dell’illustre connazionale. Non si nasconde, Pogba: «Devo imparare ancora tanto e voglio migliorarmi, ma il mio sogno resta quello di arrivare prima o poi al Pallone d’Oro. Devo meritarlo, non è che posso prendermelo così. L’interesse del Real Madrid? E’ un grande club, ma io voglio arrivare in alto qui, alla Juve». Lui guarda in alto e Miroslav Klose, campione del mondo tedesco, non ha dubbi:«Pogba ha grandissime qualità. In questa edizione penso faticherà ad arrivare fra i primi cinque, io il premio lo assegnerei a Neuer. Ma presto il francese conquisterà senz’altro il pallone d’Oro».

 

Tuttosport.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy