Paul Pogba poteva finire all’Arsenal

Paul Pogba poteva finire all’Arsenal

Il più grande rimpianto di Arsene Wenger ha un nome e cognome: Paul Pogba. Il centrocampista francese che sogna il Pallone d’Oro, unico calciatore della serie A ad essere stato inserito tra i 23 papabili per il riconoscimento più prestigioso per un calciatore a livello individuale, poteva finire all’Arsenal nel…

Il più grande rimpianto di Arsene Wenger ha un nome e cognome: Paul Pogba. Il centrocampista francese che sogna il Pallone d’Oro, unico calciatore della serie A ad essere stato inserito tra i 23 papabili per il riconoscimento più prestigioso per un calciatore a livello individuale, poteva finire all’Arsenal nel 2012, quando era poco più di un enfant prodige del settore giovanile del Manchester United.

 

Per fortuna della Juventus, Pogba sarebbe diventato invece un calciatore bianconero. In quella occasione, la Vecchia Signora riuscì a battere sul tempo proprio lo United, ma anche altre grandi formazioni della Premier League: Chelsea, Manchester City e – appunto – Arsenal. Provare a strappare un accordo con il calciatore, del resto, sarebbe stato troppo complicato per un altro club inglese. Questa, almeno, la versione raccontata direttamente da Wenger a beIN Sport: “Eravamo molto interessati a Pogba quando giocava nel settore giovanile del Manchester, abbiamo provato a prenderlo, ma ci siamo resi conto di quanto fosse complicato. Mi sono sorpreso, anzi, che il Manchester lo abbia lasciato andar via. Noi non avevamo la possibilità di contattarlo, ci sono dei regolamenti al riguardo”. E così Pogba è finito alla Juventus. Ora l’Arsenal è sul mercato a caccia di un rinforzo a centrocampo. Chiunque arriverà, però, non potrà avere lo stesso peso di Paul Pogba. Parola di Arsene Wenger.  

 

sportevai.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy