PARADOSSO – La gioventù esperta bianconera

PARADOSSO – La gioventù esperta bianconera

mandzukic paradosso champions

PARADOSSO – E’ un paradosso anagrafico quello che si vive in casa juventina. Già, perché, come riporta Tuttosport, la Juventus in questa stagione parte con 3 anni di meno sul groppone (26,5 contro 29,5 della scorsa) ma, paradosso, con molta esperienza in più. Dove? Ma dove conta di più, in Champions League.

LEADERSHIP CHAMPIONS – Già, perché nonostante l’addio di Pirlo, 108 gettoni nella massima competizione europea, e Tevez, 46, l’esperienza non manca, con qualche anno di meno. Sami Khedira e Mario Mandzukic vantano una Champions vinta a testa (rispettivamente 2014 e 2013) portano in dote 45 e 30 presenze. Lo stesso Alex Sandro, a dispetto della giovane età, ha già timbrato 21 volte il cartellino in Champions League: per Dybala, Hernanes, Rugani e Zaza si va verso il debutto assoluto. E se per Cuadrado è stata buona la prima (1 sola presenza) Lemina già è sceso in campo 4 volte. Forse alla fine ha ragione Agnelli quando ha detto, in conferenza per parlare del rinnovo di Marchisio: “Abbiamo costruito una Juve anche sul medio lungo periodo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy