NEDVED: ‘Champions? Non siamo certo i favoriti, ma…’

NEDVED: ‘Champions? Non siamo certo i favoriti, ma…’

L’ ex bianconero Pavel Nedved, attualmente nel CdA della Juventus, ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Inter-Juve? A tutti gli juventini scatta qualcosa, perché il derby d’ Italia è sempre stato una partita particolare. Non mi sono pentito di aver detto no a Moratti,…

L’ ex bianconero Pavel Nedved, attualmente nel CdA della Juventus, ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Inter-Juve? A tutti gli juventini scatta qualcosa, perché il derby d’ Italia è sempre stato una partita particolare. Non mi sono pentito di aver detto no a Moratti, ma mi ha fatto molto piacere sapere che sia lui che Mourinho mi volevano dopo la mia ultima stagione da calciatore, ma sono felice di aver fatto questa scelta. Polemica sul numero degli scudetti? Si parla troppo: noi juventini ci sentiamo vincitori di 31 scudetti perché li abbiamo vinti sul campo, poi altri la pensano diveramente”.

Il ceco si è soffermato anche su Buffon: “Una Juve senza di lui? E’ stato un po’ criticato, ma io l’ho sempre considerato il numero 1 al mondo: Gigi ha ancora tanto da dare. Ho vissuto tanti grandi portieri: Peruzzi, Marchegiani, Cech, ma devo dire che Gigi ha qualcosa in più. Quando giocavo con lui, ti dava la sensazione di poter anche sbagliare qualcosa, tanto poi c’era lui a salvare tutto. Sarà per sempre uno della Juve. La Repubblica Ceca contro l’ Italia? Abbiamo un po’ un problema generazionale, ci sono molti giovani che hanno bisogno di un po’ di tempo e che stanno crescendo attorno a Cech e Rosicky. Dove può arrivare la Juve in Champions’? Sappiamo che c’è un divario tra noi e i top-club europei, ma possiamo misurarci con loro: abbiamo tutte le carte in regola per metterli in difficoltà e provare a vincere, ma certo non siamo i favoriti”.

Nedved si è poi soffermato sulle voci circolate riguardo Gilardino alla Juve:  “Non credo: abbiamo un reparto offensivo molto forte e abbiamo fatto le nostre scelte. Credo che la Juve non abbia alcun rimpianto in questo senso. Le critiche di Conte sul mercato? Ci sta che ogni tanto qualcuno sbuffi, ma tra Antonio e la società c’è grandissima sintonia. Paura di perdere Conte a fine stagione? No, noi dobbiamo essere concentrati sul lavoro da fare, poi a fine anno normalmente ci si siederà intorno ad un tavolo, facendo tutte le valutazioni: lo abbiamo fatto l’ anno scorso e lo rifaremo. C’è assoluta tranquillità. Un anti-Juve? Tutte le altre. Nel campionato italiano non bisogna sottovalutare nessuna partita perché tutte le squadre sono ben preparate tatticamente. Non ci siamo solo noi per lo Scudetto: c’è anche il Milan che negli ultimi giorni si è rinforzato, il Napoli, la Roma che è partita molto bene. Poi anche Inter, Fiorentina e Lazio, che si riprenderà anche se non è partita benissimo”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy