Marotta: “Un ritorno di Morata? Mai dire mai. Non carichiamoci di ansie e apprensioni”

Marotta: “Un ritorno di Morata? Mai dire mai. Non carichiamoci di ansie e apprensioni”

Le parole del direttore generale bianconero sul mercato e la Champions

TORINO – Intercettato dai cronisti presenti a margine della presentazione del libro di Alex Del Piero “Assist”, Beppe Marotta ha affrontato molti temi riguardanti la Juventus, a partire dalla partita di ieri in Champions pareggiata contro il Siviglia. “Sapevamo di affrontare una squadra impegnativa, sappiamo che ogni turno di Champions nasconda delle insidie. La valutazione complessiva è positiva e testimonia la crescita di un gruppo molto rinnovato e di qualità. Lo sfogo di Allegri? Quello è un aspetto da sottolineare positivamente, siamo consapevoli di essere una squadra forte e in grado di centrare tutti gli obiettivi a cui partecipiamo. Sappiamo anche che il nostro ruolo sia diverso da quello degli anni passati, oggi siamo tra le squadre da battere. Questo ruolo di favorita chiaramente presuppone il fatto che gli avversari ci affrontino con uno spirito diverso, e che noi stessi rischiamo di caricarci di quelle ansie e di quelle apprensioni che dobbiamo eliminare”.

Poi sul ruolo che la Juventus reciterà in questa Champions. “Non so se il gap sia stato annullato, dico solo che la Juventus in questi anni ha cambiato il suo ruolo in Champions: eravamo outsider e oggi la critica ci mette tra i protagonisti e potenziali vincitori. La metamorfosi è avvenuta nel corso degli anni e chiaramente presume certe difficoltà. Real Madrid, Barcellona, United, City e Bayern Monaco sono ormai delle certezze e sappiamo che non hanno bisogno di migliorie per arrivare a recitare un ruolo da protagonista”. Marotta ha poi parlato anche delle parole rilasciate ieri da Morata, e di alcuni retroscena del mercato estivo. “Un ritorno di Morata? Nel calcio mai dire mai. Sapevamo che rischiavamo di perderlo e ci è dispiaciuto. Il suo amore verso la Juventus è un presupposto importante affinché un giorno possa tornare per un matrimonio definitivo. Bonucci? Il fatto che queste annate siano state felici per la squadra rende felice anche i singoli.  È normale che ci sia prova d’amore da parte di molti giocatori. In estate abbiamo ricevuto parecchie offerte per dei nostri giocatori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy