Mandorlini: “Cara Juve, non partiamo battuti”

Mandorlini: “Cara Juve, non partiamo battuti”

VERONA – Juventus-Verona atto I. Giovedì sera bianconeri e gialloblù si affronteranno per gli ottavi di Coppa Italia, mentre domenica sera, sempre a Torino, ci sarà il replay, valido per l’ultima giornata del girone d’andata di campionato. Mandorlini pensa solo all’impegno di Coppa e spera nell’impresa: ”I numeri e la…

VERONA – Juventus-Verona atto I. Giovedì sera bianconeri e gialloblù si affronteranno per gli ottavi di Coppa Italia, mentre domenica sera, sempre a Torino, ci sarà il replay, valido per l’ultima giornata del girone d’andata di campionato. Mandorlini pensa solo all’impegno di Coppa e spera nell’impresa: ”I numeri e la tradizione non ci aiutano, ma nel calcio non si parte mai battuti”.
 
TONI OUT, RIECCO RAFAEL – Mandorlini si affida anche al suo passato da calciatore: ”Da calciatore, quando giocavo con l’Inter, ho battuto la Juve – ricorda il tecnico dell’Hellas -. Con le grandi in Coppa Italia c’è sempre andata male. Ricordo ancora il gol segnato alla fine dalla Lazio, su una punizione inventata. Con l’Inter abbiamo sbagliato tanti gol, ma prima o poi capiterà di passare”. Previste novità nella formazione: ”Loro cambieranno qualcosa, ma lo faremo anche noi e credo che sia giusto così. Luca Toni, ad esempio, non giocherà dall’inizio, lo lasciamo tranquillo, mentre Rafael tornerà titolare. Mi piacerebbe ridargli il posto anche nella seconda gara di Torino e poi, dalla prima di ritorno, rivaluteremo tutto”.

 

 
”SAVIOLA NON MI STUPISCE” – Nel match di domenica scorsa in campionato, Saviola ha giocato dall’inizio: niente gol, ma buona prestazione per quello che doveva essere il colpo di mercato dell’Hellas e che invece si è dimostrato, fin qui, un oggetto misterioso. Ecco cosa dice Mandorlini sull’argentino: ”Quello che ha fatto con il Parma non mi ha stupito, sapevo che era in grado di giocare in un certo modo. Questo non stravolge la mia maniera di vedere le cose, è un ragazzo fantastico, non c’erano problemi prima e a maggior ragione non ce ne sono adesso”. Chiusura su Valoti e Sala, entrambi a segno contro i ducali: ”Mattia l’anno scorso giocava in Serie C nell’AlbinoLeffe, ora sta giocando in A. Sa da dove viene e dove può arrivare, sa già fare il trequartista ma oltre a questo stiamo cercando di fargli imparare altri ruoli. Lui è abile e intelligente, non mi ha sorpreso anche se non ha avuto un grande minutaggio. Jacopo, invece, è uno dei testimonial di questa squadra, e’ bravo, ha qualità, noi abbiamo sempre puntato su di lui e continueremo a farlo”. (repubblica.it)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy