Llorente: “Passo più tempo con Tevez che con la mia fidanzata”

Llorente: “Passo più tempo con Tevez che con la mia fidanzata”

Sempre a Tuttosport Llorente parla di alcuni compagni e dello spogliatoio: “Io e Tevez siamo molto differenti, forse è anche per questo formiamo una bella coppia. Lui è più aggressivo di me, si muove di più, è più piccolo, si tocca con mano la sua voglia di impressionare, di fare…

Sempre a Tuttosport Llorente parla di alcuni compagni e dello spogliatoio: “Io e Tevez siamo molto differenti, forse è anche per questo formiamo una bella coppia. Lui è più aggressivo di me, si muove di più, è più piccolo, si tocca con mano la sua voglia di impressionare, di fare gol. Il nostro obiettivo è aiutare la squadra a vincere il campionato e l’Europa League. Fuori dal campo, non è che io e Tevez ci frequentiamo molto. Ognuno va dalla propria famiglia: lui ha sua moglie, i figli. Io la mia fidanzata, i miei genitori quando mi vengono a trovare. Resta il fatto che, tra allenamenti e ritiri, trascorro più tempo con Tevez che con la mia fidanzata. Adesso è il momento cruciale della stagione, il più importante. In effetti stiamo faticando tanto in questo periodo: serve per accumulare nuove energie utili per il rush finale. Sul momento magari patisci, ma a gioco lungo sarà molto utile. Non dobbiamo fare cavolate tali da mandare in pezzi quanto abbiamo costruito finora. Prima cosa: restare sempre concentrati.

 

Non è comune nel calcio trovare spogliatoi tanto compatti. Spesso vedi squadre con tanti giocatori di nazionalità diverse che non conoscono l’amicizia. Ma una grande squadra non può permettersi uno spogliatoio diviso. E la Juve è grande. Paul è una grandissima persona. Dividiamo la stanza in ritiro, trasmette sempre allegria, ti fa ridere, ti aiuta a superare le tensioni. E’ importante saper ridere. Diventerà sempre più forte, Pogba. Sa che potenziale ha. E ha testa, non si monterà. Sa che deve ancora lavorare tantissimo per diventare ciò che può diventare. Osvaldo è un grande, sono contento per lui. Capisco la sua gioia di essere arrivato in uno squadrone come la Juve: è la mia stessa soddisfazione. E qui c’è spazio per tutti, tutti sono importanti e Conte ha bisogno di tutti”.

fonte: intopic.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy