Conte: “Sfida fondamentale per noi”

Conte: “Sfida fondamentale per noi”

TORINO – Alla vigilia dell’ importantissima sfida di Champions’ League contro il Real Madrid, il tecnico bianconero Antonio Conte, insieme a Carlos Tevez, incontra i giornalisti allo Juventus Stadium per una conferenza stampa. Ecco le loro dichiarazioni: Questa è la prima gara senza ritorno della stagione? CONTE: “Non possiamo nasconderci:…

TORINO – Alla vigilia dell’ importantissima sfida di Champions’ League contro il Real Madrid, il tecnico bianconero Antonio Conte, insieme a Carlos Tevez, incontra i giornalisti allo Juventus Stadium per una conferenza stampa. Ecco le loro dichiarazioni:

Questa è la prima gara senza ritorno della stagione?

CONTE: “Non possiamo nasconderci: sicuramente è una sfida fondamentale Per il prosieguo del nostro cammino in Champions’ League. Giochiamo contro una grande squadra, perciò ci godiamo questa bella vigilia, apprezzando tutte le sfumature che una partita del genere porta e sopportando le pressioni. Siamo le Juve e dobbiamo conviverci, ma ribadisco che questa vigilia dci rende orgogliosi di essere tornati da un po’ di tempo a vivere partite del genere”.

Dopo le tre gare vinte in campionato, cambia l’ analisi sulle prospettive di passare il turno che avevi fatto dopo il Galatasaray?

CONTE: “Assolutamente no, al di là delle difficoltà che ci possono essere, prima della sfida col Real avevo detto che le tre partite successive sarebbero state fondamentali, a prescindere dal risultato del Bernabeu. Ora non smentisco quello che ho detto: veniamo da tre belle vittorie, schiaccianti, e stiamo per vivere una partite bellissima e fondamentale per il prosieguo del turno. Dovremo dimostrare sul campo, come credo abbiamo fatto a Madrid, di meritare di andare avanti in Champions’, altrimenti saremo i primi ad applaudire chi lo farà al posto nostro”.

Il Real ha il miglior attacco al mondo?

CONTE: “Sicuramente hanno un reparto offensivo straordinario, devastante l’ho definito, soprattutto se gli lascia fare il gioco che preferisce, cioè chiudessi e ripartire, perché Ronaldo, Di Maria, Bale e Benzema sono fantastici. Dovremo fare molta attenzione da un punto di vista tattico a ripetere quanto di buono fatto a Madrid, cercando poi di far male con le nostre giocate. Sappiamo comunque di affrontare un reparto offensivo straordinario”.

Il Real ha mostrato di avere difficoltà in difesa, ha preso parecchi gol nelle ultime gare…

TEVEZ: “Il Real Madrid è il Real Madrid: difensivamente è una squadra, offensivamente è un’ altra. Domani sarà come una finale, perché noi dobbiamo vincere tre gare per passare il turno”.

Cosa ti aspetti dalla sfida con il tuo amico Cristiano Ronaldo?

TEVEZ: “Spero che sia una bella partita per tutti, non solo per me. Conosciamo le doti di Ronaldo, ma noi dobbiamo cercare di fermarlo e di vincere la partita”.

Pensa di riconfermare il 4-3-3 come nella gara d’andata?

CONTE: “Per quanto riguarda il modulo, sia il 3-5-2 che il 4-3-3 sono nelle corde dei miei giocatori, quindi vedremo; potremmo anche cambiare a partita in corso, l’ importante è l’ interpretazione del modulo. Sappiamo che sarà molto dura, ma sappiamo anche di avere le qualità per fare bene”.

Per il Real sarà la prima sfida contro di voi nel nuovo stadio… Cosa dovrà aspettarsi?

CONTE: “Noi speriamo di riuscire a far pesare il fattore ambientale, perciò mi auguro che i tifosi ci diano una mano nel’ affrontare questa partita: per superare un ostacolo così alto, ci vorrà l’ esaltazione collettiva. Perciò chiedo ai nostri tifosi di sostenerci, sia nei momenti positivi che in quelli negativi, perché contro una grande squadra come questa ci sarà da soffrire”.

TEVEZ: “L’ ambiente allo Stadium sarà caldo, ma i tifosi sono secondari, non giocano: in campo ci vanno i giocatori e credo che domani il Real ha una partita difficile, come lo è stata per noi al Bernabeu”.

Per Tevez: sai spiegarti come mai non segni in Champions’ da ormai 4 anni?

TEVEZ: “Spero che l’ astinenza finisca domani. Non sapevo che fosse passato tutto questo tempo”.

E’ normale che il Real schieri tra i pali Casillas in Champions’ e Diego Lopez in campionato?

TEVEZ: “Sono decisioni che spettano ad Ancelotti, a noi non interessa: per me non cambia nulla, io penso ad interrompere il digiuno che dura da quattro anni”.

Tevez, cosa invidia a Cristiano Ronaldo?

TEVEZ:  “Lui è un grande giocatore, un fenomeno, ma non gli invidio niente”.

Cosa ne pensa della designazione di Howard Webb?

CONTE: “Siamo sempre fiduciosi riguardo alle designazioni. All’ andata ci sono state decisioni che hanno compromesso la partita, ma l’ errore del’ arbitro fa parte di questo gioco, così come quelli dei giocatori e degli allenatori. Webb è un arbitro di prima fascia, tra i migliori al mondo, e di questo siamo contenti”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy