LE VOCI – Tevez: “Soffro nel vedere la Juve così. A Torino ho lasciato un pezzo di cuore”

LE VOCI – Tevez: “Soffro nel vedere la Juve così. A Torino ho lasciato un pezzo di cuore”

LE VOCI – Tevez: “Soffro nel vedere la Juve così. A Torino ho lasciato un pezzo di cuore”

tevez telefonata buffon

TORINO – Il passato non si scorda facilmente. Carlos Tevez, a ‘La Cornisa TV’, ha parlato della Juventus: “Sto seguendo la Juventus e soffro a vederla così. Lì ho lasciato un pezzo di cuore. Alla Juventus avevo dato tutto, ma proprio tutto. Il Boca arrancava, mi faceva male vederlo così e allora ho chiesto di andar via. Andavo a dormire pensando al giorno in cui sarei tornato alla Bombonera: la Champions l’avevo già vinta, tanto… amo il Boca, vedevo che viveva una fase difficile e ho scelto di tornare per dare una mano – ha aggiunto l’Apache – Eppure, essere il giocatore più amato dalla gente a volte ti aiuta, ma molte altre ti mette al centro dell’attenzione. Se sbagli, ti criticano ferocemente. Un club cinese mi ha offerto 20 milioni all’anno. Ma quando hai le idee chiare, i soldi non contano niente. Cosa ho perso pur di tornare al Boca? Beh, non conta. Conta quel che ho guadagnato, cioé la felicità. Devo dare l’esempio con questa maglia. A tutti, dai compagni ai tifosi. Arrivo presto all’allenamento, do l’anima. Pirlo aveva 37 anni ma giocava come uno di 18. E anche Buffon, un fuoriclasse, sembrava un ragazzino. Hanno vinto tutto, Buffon ha addirittura giocato 5 Mondiali… Ho giocato in società fantastiche come la Juve, il Manchester United, il Manchester City. La cosa fondamentale è una: i loro dirigenti amano la società per cui lavorano, questo fa la differenza”. Queste le parole di Tevez

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy