LE VOCI – Marotta: “Obiettivo 4° scudetto”

LE VOCI – Marotta: “Obiettivo 4° scudetto”

CESENA – (e.e.) La Juventus ricomincia da qui, dai nazionali, da un nuovo allenatore (Max Allegri), dal solito leit motiv: bisogna vincere. La campagna rafforzamento ha portato Pereyra, Morata (infortunato), Evra (domani la presentazione), Coman. Mancano un difensore e un attaccante, come da manifesto programmatico. Il viola Savic in pole…

CESENA – (e.e.) La Juventus ricomincia da qui, dai nazionali, da un nuovo allenatore (Max Allegri), dal solito leit motiv: bisogna vincere. La campagna rafforzamento ha portato Pereyra, Morata (infortunato), Evra (domani la presentazione), Coman. Mancano un difensore e un attaccante, come da manifesto programmatico. Il viola Savic in pole per la retroguardia, anche perché nella trattativa potrebbe entrare Isla. Piace molto anche il greco Manolas, mentre Nastasic sembra difficile da avvicinare. Parla l’ad bianconero Beppe Marotta: «Della griglia dei pretendenti allo scudetto solo la Juve ha cambiato guida tecnica, e questo questo ci ha creato problemi. Allegri deve sostituire un allenatore che ha dato tanto e al quale siamo riconoscente. Allegri è un dei migliori in circolazione, gli staremo vicino». Si riparte dal 3-5-2 qui a Cesena. «Intanto, è un comportamento intelligente continuare il discorso tattico con un sistema che ci ha dato grandi risultati e che i giocatori conoscono bene.

 

Giusto così, quindi, anche se nel calcio moderno è importante saper cambiare, anche in corsa. E all’occorrenza si cambierà. Ma l’aspetto motivazionale è più importante. Romulo? Ne abbiamo parlato anche nel pomeriggio con il Verona, penso partirà con noi per Singapore domenica. Mi auguro si possa aggregare». Ok, gruppo compatto per svoltare. «Gerarchie? L’obbligo della società è supportare l’allenatore nelle problematiche giornaliere. La Juventus ha nel dna la parola vittoria, non ci nascondiamo. Il quarto successo consecutivo in campionato sarebbe straordinario». Altro mercato, per chiudere. «Padoin? E’ il famoso gregario che tutte le squadre vorrebbero avere. Un professionista, quando è chiamato risponde con determinazione. Non vorremmo privarcene, poi come sempre la volontà del giocatore. Vidal?E’ un nostro giocatore, abbiamo rivisto il contratto l’anno scorso: noi siamo contenti di lui e lui di noi, penso che non ci saranno problemi». (tuttosport.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy