LE VOCI – Llorente carica l’ambiente: “Triplete? Si puo’ fare!”

LE VOCI – Llorente carica l’ambiente: “Triplete? Si puo’ fare!”

Non ha ancora raggiunto i livelli della passata stagione, ma Fernando Llorente si sente pronto in vista della semifinale di Champions League contro il Real Madrid. Sta ritrovando brillantezza l’attaccante della Juventus, autore di una buona prestazione contro la Sampdoria e ora in ballottaggio con Alvaro Morata per un posto…

Non ha ancora raggiunto i livelli della passata stagione, ma Fernando Llorente si sente pronto in vista della semifinale di Champions League contro il Real Madrid. Sta ritrovando brillantezza l’attaccante della Juventus, autore di una buona prestazione contro la Sampdoria e ora in ballottaggio con Alvaro Morata per un posto al fianco di Carlos Tevez. Intervenuto ai microfoni di Mediaset, Llorente ha suonato la carica: «Triplete? Noi ci crediamo. Dipende da noi. Non abbiamo paura di nessuno, domani sera possiamo disputare una grande partita. Perché, inutile nasconderlo, ci va una super Juve per far fuori gli spagnoli. Le considero le sfide della vita, pochi giocatori al mondo hanno la possibilità di giocarsi traguardi così prestigiosi. E noi ci siamo. Vincere lo scudetto è stato fantastico ma la gioia è durata poco. Come si fa a non pensare al Real? Ci dobbiamo preparare bene e per questo i festeggiamenti sono stati limitati», ha dichiarato lo spagnolo.

 

BRILLANTEZZA – Una stagione esaltante per la Juventus, meno per lui. Lo ha ammesso lo stesso Llorente, che l’anno scorso dopo mille problemi si era sbloccato, segnando tanto e disputando un’annata importante: «In questa sono andato meno bene, non ho dato lo stesso contributo, ma comunque sono ugualmente riuscito a segnare reti decisive. E proprio in quest’ultimo periodo ho ritrovato lo smalto di quei tempi belli».

L’ALLENATORE – Infine, spazio ai complimenti meritati e doverosi perMassimiliano Allegri: «E’ stato bravo. Ricordo all’inizio quando nessuno lo voleva. Parlo dell’esterno, non certo di noi giocatori. Lui, poi, ci ha conquistato subito. Ha iniziato in punta di piedi e poi ci ha portato le sue idee. E’ bravo, capisce, competitivo ai massimi livelli assieme al suo staff. Con lui possiamo ancora toglierci molte soddisfazioni».  (calcionews24.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy