LE VOCI – Lippi: ‘Conte è un martello, Tevez la ciliegina. Vi racconto di quando…’

LE VOCI – Lippi: ‘Conte è un martello, Tevez la ciliegina. Vi racconto di quando…’

L’ ex tecnico juventino Marcello Lippi è stato intervistato da Sky Sport per parlare della Vecchia Signora e delle principali pretendenti allo scudetto: “La Juventus resta in pole-position, poi c’è il Napoli e dietro tutte le altre. Mi intriga molto la Roma: ha ritrovato De Rossi, era da un po’…

L’ ex tecnico juventino Marcello Lippi è stato intervistato da Sky Sport per parlare della Vecchia Signora e delle principali pretendenti allo scudetto:  “La Juventus resta in pole-position, poi c’è il Napoli e dietro tutte le altre. Mi intriga molto la Roma: ha ritrovato De Rossi, era da un po’ che non lo vedevo giocare così, e Totti è il solito fenomeno. Garcia è stato bravo a trovare subito una sintonia tra i giocatori importanti. Mi piace molto anche la Fiorentina, sono molto felice per Giuseppe Rossi. Se ho suggerito Mazzarri alla Juve? Siccome sono vecchio ne ho suggeriti diversi alle squadre dove ero, ma non lo dico. Conte? E’ un martello, ha mantenuto molte delle caratteristiche che aveva da calciatore: era un esempio per tutti, un cavallo da tiro, un trascinatore. Ha saputo trasmettere tutto questo anche ai suoi calciatori”.

Un parere anche su Carlitos Tevez:  “E’ la ciliegina sulla torta e ha tutte le caratteristiche dello juventino: la grinta, la cattiveria, la rabbia, la voglia di spaccare il mondo. Alla Juve mancava un calciatore così. Uno Juventus-Inter che ricordo in particolare? Quello che mi ha dato il miglior Zidane: faceva fatica ad esplodere. Un giorno mi disse: ‘Voglio tornare a casa’. Io gli dissi: ‘Ma sei scemo? Sei il giocatore più forte al mondo, con me giocherai sempre, stai sereno’. La domenica vincemmo 2-0 contro l’ Inter e lui segnò due goal: da lì in poi è esploso”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy