LE VOCI – Guarin: “Ho rifiutato la Juventus”

LE VOCI – Guarin: “Ho rifiutato la Juventus”

L’Inter di Mazzarri va forte grazie e soprattutto all’aiuto di chi, la scorsa stagione, si prendeva più critiche che complimenti. L’arrivo dell’ex tecnico del Napoli ha cambiato in positivo molti giocatori, l’unico che pare non aver goduto di questi benefici è Fredy Guarin, protagonista di un botta e risposta con…

L’Inter di Mazzarri va forte grazie e soprattutto all’aiuto di chi, la scorsa stagione, si prendeva più critiche che complimenti. L’arrivo dell’ex tecnico del Napoli ha cambiato in positivo molti giocatori, l’unico che pare non aver goduto di questi benefici è Fredy Guarin, protagonista di un botta e risposta con i tifosi al momento della sua sostituzione contro la Fiorentina.

“Non è facile gestire certe situazioni quando hai la testa “calda”. In quel momento non ero sereno perché non ero soddisfatto della mia prestazione”, ammette il colombiano in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’.

Il ‘Guaro’ vuole tornare ad essere un trascinatore e parla così dei suoi problemi di incostanza: “La corsa non è un problema. Tutto dipende dalla testa, dalla capacità di rimanere sempre concentrati. Crescerò anche in questo. Ho un allenatore e una squadra al mio fianco. E ho tanti esempi positivi al mio fianco. Basta vedere Alvarez e Jonathan. Hanno saputo trasformare in applausi i fischi dell’anno scorso“.

Mazzarri ha cambiato faccia all’Inter, Guarin spiega come: “A tutti noi abbia spiegato i suoi metodi di lavoro. A me ha detto che vuole far esplodere il mio potenziale. Mi ha colpito la carica agonistica che sa trasmetterci in ogni allenamento e in ogni partita. sa davvero tirarti fuori il meglioVogliamo tornare in Champions, mi manca tanto, una squadra come l’Inter dovrebbe giocarla ogni anno. Dobbiamo tornarci subito, anche per i tifosi”.

Sabato c’è il big match con la Roma, un esame importante per il colombiano: “Loro stanno facendo benissimo e nessuno si aspettava questa partenza. Sarà una gara che ci darà tanta forza. Come avvenuto contro la Fiorentina, un’altra diretta concorrente che gioca un buon calcio. Nei giallorossi ci sono tanti campioni, sarà un bell’esame“.

Guarin assicura anche che la situazione societaria non distrae in alcuno modo i giocatori: “Non ci penso e non chiedo nemmeno informazioni ai dirigenti. Come sempre, Moratti sceglierà il meglio per l’Inter“. A proposito di scelte, il ‘Guaro’ ne ha fatta una molto importante e significativa qualche anno fa: “Ai tempi del Porto, per venire all’Inter dissi di no alla Juventus“.

E dopo il retroscena di calciomercato, uno sulla sua esultanza speciale con Palacio: “Rodrigo mi diceva sempre che sono grosso e che con una spallata potevo farlo cadere per terra. Credo che la prima volta sia successo dopo un mio assist per un suo gol. Giusto contro la Roma“.

Goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy