LE VOCI – Giaccherini:’Sunderland?Voglio essere protagonista’

LE VOCI – Giaccherini:’Sunderland?Voglio essere protagonista’

Da Coverciano arrivano le parole di Gigi Buffon ed Emanuele Giaccherini, che in questi minuti stanno rispondendo alle domande dei cronisti a Coverciano. TuttoJuve.com sta seguendo la conferenza in diretta e vi sta riportando in tempo reale le sue dichiarazioni: GIACCHERINI Emanuele, il tuo impatto con la Premier League… “E’…

Da Coverciano arrivano le parole di Gigi Buffon ed Emanuele Giaccherini, che in questi minuti stanno rispondendo alle domande dei cronisti a Coverciano. TuttoJuve.com sta seguendo la conferenza in diretta e vi sta riportando in tempo reale le sue dichiarazioni:

GIACCHERINI
Emanuele, il tuo impatto con la Premier League..
.
“E’ un campionato diverso, un campionato ancora tanto da conoscere, però sono contento dal mio punto di vista perchè ho iniziato bene, anche se in questo momento non sono arrivati i risultati. Mi riferisco alla prima partita in casa col Fulham in cui forse meritavamo di vincere e abbiamo perso”.

Il tuo distacco dalla Juventus come l’hai preso?
“Sinceramente andare via dalla Juve è stata una scelta molto difficile però ho valutato un po’ tutti gli aspetti, non solo l’aspetto economico. E’ stata una scelta dura perchè ho lasciato tanti amici, tanti compagni, il mister che ha dato la svolta alla mia carriera. E’ stata anche una scelta di vita, che mi permette di giocare con continuità. Sono contento della scelta che ho fatto, pur rinunciando alla Juventus che penso fosse il top, dove mai potessi arrivare”.

E’ stata una scelta anche in chiave Mondiale? 
“Penso che un giocatore debba anche guardarsi dentro, forse anche un po’ l’orgoglio mi ha portato a quella scelta, perchè volevo ritornare ad essere protagonista in una squadra. Non che non lo fossi alla Juve, perchè quando venivo chiamato in causa cercavo di dare il mio contributo, ma ho fatto questa scelta anche per giocare con continuità. Ho sentito il mister prima di andare là, mi ha detto di stare tranquillo. Penso che se un giocatore fa bene, in qualsiasi squadra si trovi, è normale che venga preso in considerazione”.

L’altro mister, Di Canio?
“Col mister mi sto trovando bene, ci fa lavorare, è molto simile in alcuni aspetti a Conte, quindi mi sono trovato subito a mio agio. Stiamo lavorando, stiamo intraprendendo questo cammino che abbiamo iniziato da poco, quindi è normale che ci voglia tempo, anche per lui. Ci sono molti giocatori nuovi, sta dando la sua impronta e vedremo col tempo”.

Puntuate a chiudere il conto subito con le prossime due gare di qualificazione?
“Sì, diciamo che l’obiettivo è questo. Abbiamo due partite in casa, sicuramente saranno due partite difficili, però dobbiamo riuscire a fare due risultati pieni perchè ci permetteranno di essere qualificati matematicamente e di poter affrontare anche le prossime partite con più serenità”.

(fonte:tuttojuve.com)

Juvenews.eu

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy