Le voci, Furino: “Villar Perosa per noi era una seconda casa. E’ una tappa d’obbligo per me”

Le voci, Furino: “Villar Perosa per noi era una seconda casa. E’ una tappa d’obbligo per me”

Le parole dell’ex giocatore bianconero

TORINO – Intervenuto a JTv in occasione del test amichevole fra Juventus A e Juventus B a Villar Perosa, l’ex giocatore bianconero Furino, ha commentato così la festa di quest’oggi. “È una tappa d’obbligo, è una pietra miliare per me. Devo esserci anche perché sono scaramantico. Quest’anno ho avuto qualche titubanza, ma sono contento di esserci. Sicuramente è bello vedere i nuovi, i giocatori nuovi. Io ho vissuto tante volte questa festa e sono giornate che ti rimangono dentro. È bello trovarsi a contatto con questi tifosi che sono poi i più appassionati. I miei ricordi? Ricordo il primo ritiro, fatto quando avevo 16 anni. Villar Perosa era per noi una seconda casa, un’abitudine, un modo per trovare la giusta concentrazione. Il fatto di essere qui ci riportava a una realtà concreta”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ULTIME SUL MERCATO DEI BIANCONERI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy