LE VOCI – Fresi: “Nel ’98 l’Inter meritava lo scudetto”

LE VOCI – Fresi: “Nel ’98 l’Inter meritava lo scudetto”

ROMA – Una delle partite più importanti e sentite del campionato si sta avvicinando. Manca sempre meno al Inter-Juventus. Uno dei protagonisti di questa sfida che negli anni ha regalato grandissime emozioni e molte contestazioni, Salvatore Fresi, è intervenuto ai microfoni di fcinternews.it e ha ripercorso uno dei derby d’Italia…

ROMA – Una delle partite più importanti e sentite del campionato si sta avvicinando. Manca sempre meno al Inter-Juventus. Uno dei protagonisti di questa sfida che negli anni ha regalato grandissime emozioni e molte contestazioni, Salvatore Fresi, è intervenuto ai microfoni di fcinternews.it e ha ripercorso uno dei derby d’Italia più famosi della storia, quello del 1998 e del rigore non concesso a Ronaldo: ““C’era grossa perplessità per la direzione arbitrale. Ci chiedevamo come mai un fallo così evidente non fosse stato punito con il calcio di rigore. Poi, dopo un paio d’anni, Ceccarini smise anche di arbitrare. Ricordo che fece altri danni negli anni a seguire, in particolare in un match tra Piacenza e Salernitana. Fino a quella partita, sinceramente, non avevamo pensato più di tanto agli errori arbitrali. Pensavamo di vincere sia quell’incontro che il campionato. Avremmo meritato di vincere lo Scudetto, poi abbiamo visto tutti cosa è successo con la Juventus. Ma devo ammettere che qualche colpa fu anche nostra, perché perdemmo un po’ di punti qua e là. Io non ho mai pensato alla corruzione dell’arbitro. Più che altro, c’era il solito discorso: c’era la paura di perdere altri arbitraggi della Juve. Quindi, se c’era da favorire qualcuno, si favoriva la Juventus. Arbitrare la Juve non era come arbitrare una piccola”.

juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy