LE VOCI – Evra: “Io come il vino. Juve carica per Monaco”

LE VOCI – Evra: “Io come il vino. Juve carica per Monaco”

TORINO – (e.e.) Patrice Evra, l’ex di turno, carica la Juventus in vista del ritorno dei quarti nel Principato: «Sono fiero del Monaco, ma ora tocca a noi. Siamo concentrati». E ancora, da Canal Football Club: «La Juve è una sfida, ma va bene per la mia mentalità. Il ct…

TORINO – (e.e.) Patrice Evra, l’ex di turno, carica la Juventus in vista del ritorno dei quarti nel Principato: «Sono fiero del Monaco, ma ora tocca a noi. Siamo concentrati». E ancora, da Canal Football Club: «La Juve è una sfida, ma va bene per la mia mentalità. Il ct Deschamps resta innamorato della Juventus, mi ha detto: “Vacci senza alcun dubbio, la Juve è enorme”. Non mi aveva parlato della preparazione però. Zidane aveva anche vomitato. Non mi sono mai allenato come ora in tutta la mia carriera. A Manchester era una vacanza, una bella vacanza, ma si vinceva. Qui ho l’impressione come di essere una bottiglia di vino qui. Più invecchio e più migliora il gusto».

 

E sul giovane Geoffrey Kondogbia spiega: «E’ la generazione dei Pogba: sono forti, arriveranno in alto. Sono giocatori che riescono ad entrare in campo senza problemi, con le loro qualità. Sono irriverenti, mi piacciono. Non è arroganza, tu puoi avere la tecnica di Cristiano Ronaldo, ma senza questo carattere non vai da nessuna parte. E’ facile arrivare in cima alla piramide, ma restarci è più difficile». E bisogna imparare anche a scendere, lentamente, sempre più lentamente. E’ la carriera di Evra, detto lo Zio. Rinato a nuova vita in bianconero dopo i fasti dello United. (tuttosport)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy