LE VOCI – Conte: ‘Duri a morire’

LE VOCI – Conte: ‘Duri a morire’

Antonio Conte si presenta ai microfoni di Mediaset al termine del pareggio agguantato a Milano contro l’ Inter. Ecco quanto evidenziato da Juvenews.eu. “Pareggia e spreca un occasione colossale per vincerla. Il segnale che manda è che l’ Inter una grande suadra. Limitando anche gli infortuni lotterà per le pirme…

Antonio Conte si presenta ai microfoni di Mediaset al termine del pareggio agguantato a Milano contro l’ Inter. Ecco quanto evidenziato da Juvenews.eu.

 

“Pareggia e spreca un occasione colossale per vincerla. Il segnale che manda è che l’ Inter una grande suadra. Limitando anche gli infortuni lotterà per le pirme posizioni. La Juventus dimostra che la squadra è dura a morire.Titolari fissi? No io oggi giocavo una partita ocntro l’ Inter ho scelto la formazione migliore. La proirità assoluta è il campionato. Qui cercheremo di fare qualcosa di unico e storico. Giocheremo contro l’ Inter, era importante venire qui e far capire che anche la Juve può dire la sua. Se gliel’ha detto lei ha ragione.Il centrocampo è a livello di Barcellona e del Real Mdrid è il nostro reparto più forte. Speriamo Dio che non ci saranno infortuni e che siano tutti in buona forma, abbiamo dimenticato anche Marchisio e Padoin, sono molto contento di averli come miei giocatori. Cercheremo di far ruotare un po’ tutti, tutti dovranno farsi trovare pronti.E’ una considerazione che hai fatto tu, è buona ma l’hai fatta tu.No no assolutamente mi aspettavo una partita scorbutica dove avevamo tanto da perdere e poco da guadagnare. Se avessimo vinto sari più contento, abbiamo dimostrato di essere una squadra forte ecoriacea Ora pensiamo a martedì a Copnehagne, ci prepariamo sapendo che dobbiamo recuperare energie. Chi ha giocato in Nazionale ha faticato nel finale di gara.Conoscevamo il gioco di Mazzarri abile a ripartire, siamo stati quasi bravi, perchè la ripartenza l’abbiamo presa. Vrorremmo giocare sempre all’ Attacco, ma bisogna considerare le caratteristiche di alcuni calciatori come Palacio. Se all’ Inter lasci spazio e li fai ripartire è un problema. Penso che sia giusto fissare degli obiettivi, si capisce e si fa vedere la difficoltà 9 8 7 6, e capire dove andare ad indirizzare la situazione. Non ci precludiamo nulla. In Eruopa noi siamo un outsider. Noi abbiamo carte per giocarcela in Italia, l’ Inter se la giocherà fino alla fine per fare grandi cose.Lichtsteiner?Una precauzione per evitare di prendere il secondo giallo. L’ ho fatto perchè rischiava molto ed avremmo rischiato tantissimo.”  

Juvenews.eu

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy