LE VOCI – Conte agli studenti: “La sconfitta? Una morte apparente, ma va accettata…”

LE VOCI – Conte agli studenti: “La sconfitta? Una morte apparente, ma va accettata…”

Giornata ‘didattica’ mercoledì per Antonio Conte e tutto lo stato maggiore della Federcalcio – Tavecchio in primis – nonchè il numero uno del Coni Malagò, presenti a Casale Monferrato per partecipare alle celebrazioni dei 100 anni dello scudetto dei ‘nerostellati’. Il Ct dell’Italia ha parlato lungamente agli studenti della scuola…

Giornata ‘didattica’ mercoledì per Antonio Conte e tutto lo stato maggiore della Federcalcio – Tavecchio in primis – nonchè il numero uno del Coni Malagò, presenti a Casale Monferrato per partecipare alle celebrazioni dei 100 anni dello scudetto dei ‘nerostellati’. Il Ct dell’Italia ha parlato lungamente agli studenti della scuola ‘Sobrero’, rispondendo così a chi gli chiedesse cosa fosse per lui la sconfitta: “E’ come una morte apparente, anche se bisogna accettarla, quando si è dato tutto“. Altra domanda è stata se “calciatori si nasce o si diventa“, Conte ha risposto così: “Qualcosa nel Dna lo devi avere; mio padre, ad esempio, ha giocato in Promozione, ma per arrivare servono volontà e sacrificio“. 

 

Educazione e rispetto sono i valori indispensabili, io li ho sempre cercati e ritrovati nei calciatori che ho allenato“, ha concluso l’ex tecnico della Juventus pluriscudettata, per un giorno in vesta di pedagogo. (goal.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy