LE VOCI – Causio: “Doha puo’ spostare gli equilibri…”

LE VOCI – Causio: “Doha puo’ spostare gli equilibri…”

L’edizione odierna de Il Mattino propone un’intervista esclusiva aFranco Causio, ex campione di Juventus ed Udinese. Si riparte dalla Supercoppa finita nella bacheca di Castelvolturno, per poi affrontare altri argomenti, come l’acquisto di Manolo Gabbiadini da parte della società azzurra. La redazione di Napolisoccer.net ha sintetizzato per i propri lettori…

L’edizione odierna de Il Mattino propone un’intervista esclusiva aFranco Causio, ex campione di Juventus ed Udinese. Si riparte dalla Supercoppa finita nella bacheca di Castelvolturno, per poi affrontare altri argomenti, come l’acquisto di Manolo Gabbiadini da parte della società azzurra. La redazione di Napolisoccer.net ha sintetizzato per i propri lettori l’intervista, ricordando agli stessi che la versione integrale è disponibile acquistando una copia del quotidiano. «La Supercoppa è stato un segnale forte che la squadra ha dato prima a sé stessa e poi alle altre concorrenti. Aver vinto in quel modo contro la Juventus accresce l’autostima e regala un’enorme spinta psicologica. Il trionfo di Doha da solo può spostare certi equilibri, se il Napoli cavalca l’onda di euforia potrebbe non fermarsi più».

 

Cosa potrebbe accadere? La sosta ha avvantaggiato o sfavorito qualcuno?  «Di solito vittorie come quelle della Supercoppa generano consapevolezza e adrenalina, mi auguro che il Napoli non le abbia smarrite subito. Perché, intendiamoci, se finora gli azzurri non sono stati esplosivi in campionato è solo per una questione mentale. Se ci sanno fare, i ragazzi possono stravolgere da subito la loro stagione. La pausa natalizia resta una delle grandi incognite del nostro campionato. Il discorso ovviamente riguarda tutte le formazioni, non soltanto il Napoli. Al momento Juventus e Roma fanno corsa solitaria verso lo scudetto ma se inciampano domani, i giochi si riaprono clamorosamente». 

Cosa pensa di Gabbiadini? «Acquisto indovinato ma andiamoci piano con le pressioni. Questo è un calciatore forte, magari altre squadre avessero elementi come Manolo: ragazzo pratico, in possesso di numeri eccellenti. Napoli è stata la scelta giusta per migliorare e fare esperienza in campo internazionale. A un reparto già altamente competitivo si aggiunge un giovane con un bagaglio tecnico molto interessante. L’aria di Fuorigrotta gli farà bene ma guai a bruciarlo, non è il salvatore della patria, non ha bisogno di inutili pressioni. E’ solo un giocatore che Benitez deve far crescere in maniera esponenziale». (Napolisoccer.net)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy