LE VOCI – Allegri: “Mexes provocato”

LE VOCI – Allegri: “Mexes provocato”

Anche il tecnico rossonero è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per dare le proprie impressioni nel post partita. Volto deluso prima dal vantaggio immediato e poi dal tentativo di rimonta andato in scena nel finale. Ma la Juventus anche questa volta non ha mollato fino all’ultimo correndo per novanta minuti…

Anche il tecnico rossonero è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per dare le proprie impressioni nel post partita. Volto deluso prima dal vantaggio immediato e poi dal tentativo di rimonta andato in scena nel finale. Ma la Juventus anche questa volta non ha mollato fino all’ultimo correndo per novanta minuti a discapito di un Milan che deve ancora scaldare i motori in questo avvio di campionato. Si parte subito con il caso Mexes: “Nel caso di Mexes c’è stato un corpo a corpo in aria, a seguito del quale lui ha avuto una reazione, secondo me non va visto il gesto isolato, ma va contestualizzato nell’ambito di tutte le trattenute avvenute in area in precedenza. Mexes ha sbagliato, ma si è trattato di un fallo di reazione, nel corpo a corpo ha avuto questa reazione dopo esser stato tenuto, sono falli che in area capitano spesso. I nostri giocatori vengono spesso attaccati in queste situazioni, mentre si parla poco degli altri”.

Le dichiarazioni di Massimiliano Allegri, poi, si spostano sul match: “Secondo me abbiamo avuto una buona gestione della palla: abbiamo concesso una palla importante a Quagliarella e due tiri fuori area, poi il primo gol su una punizione che credo non ci fosse. Abbiamo sbagliato nel caso del secondo gol in cui abbaimo regalato la palla. Abbiamo avuto la reazione per fare il 3-1, rischiando il 3-3 con Zapata. Dopo la sosta riprenderemo il cammino per portarci nei posti che ci competono. In questo momento abbiamo 8 punti, che sono pochi e questo implica che abbiamo sbagliato tanto, pur avendo avuto molto infortunati, quindi credo che sia importante reagire, riprendere il cammino e fare tesoro di questi errori. I risultati danno un’idea diversa dalla realtà secondo me: un conto sono gli errori singoli, un conto il lavoro in fase offensiva, perché secondo me abbiamo spesso offerto delle buone prestazioni. Stasera ad esempio è stata una partita equilibrata, con poche occasioni per parte; dobbiamo migliorare la fase difensiva perché prendendo due gol a partita diventa impossibile vincere. Se si guardano i gol presi, è normale dedurne che ci siano degli errori, ma anche questa sera in due occasioni vi sono stati errori dei singoli, che pure dobbiamo evitare”.       

 

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy