Lazio, e la maledizione dell’ Anti-Juve

Lazio, e la maledizione dell’ Anti-Juve

Natale di grande festa per la Vecchia Signora, ma non solo per lei. A festeggiare ci si mette anche la Lazio che dopo l’incontro con la Samp dimostra di avere la stoffa per diventare la nuova Anti Juve. La Lazio tenta di fare il colpaccio. La vittoria sulla Sampdoria ha…

Natale di grande festa per la Vecchia Signora, ma non solo per lei. A festeggiare ci si mette anche la Lazio che dopo l’incontro con la Samp dimostra di avere la stoffa per diventare la nuova Anti Juve.

La Lazio tenta di fare il colpaccio. La vittoria sulla Sampdoria  ha regalato alla squadra di Vladimir Petkovic il secondo posto in classifica e la consapevolezza di poter interpretare il ruolo di Anti-Juve. In un campionato, infatti, in cui la parte da protagonista è già assegnata da tempo ai bianconeri e, in cui le altre squadre si altalenano per recitare il ruolo d’antagonista dello schieramento di Conte, arriva la Lazio che ha tutte le credenziali per mettersi le altre concorrenti alle spalle. 

Lazio come la prossima ANTI – JUVE, dunque. Una Maledizione o un riconoscimento importante? Dubbio più che lecito dando uno sguardo a questa prima parte della stagione di Serie A: di fatto la seconda squadra in classifica spesso non solo non è  riuscita a tenere il passo della ferma capolista juventina, ma si è fatta addirittura superare. Ci è cascato il Napoli, ed ha appena toppato l’ Inter fermata in casa dal Genoa. E ora dopo la sosta toccherà alla Lazio coprire questo ruolo. Nessuna esagerata esaltazione per i laziali che rimangono con i piedi per terra e,  lo stesso allenatore della Lazio al termine del match contro gli uomini di Delio Rossi, aveva puntualizzato “ Noi Anti- Juve? No non è così”. Una frase che rappresenta una reale consapevolezza, quella di Petkovic che volando basso sa di dover temere la Juventus prima in classifica  o, semplicemente un modo per scacciare il “malocchio” che ha investito in precedenza Inter e Napoli?

Superstizioni a parte, dal 5 Gennaio a parlare saranno i fatti con la ripresa dei giochi per tutti: la Vecchia Signora proprio contro la Sampdoria, mentre Klose e i compagni ospiteranno il Cagliari di Ivo Pulga, provando a fare il grande salto sul campo dell’Olimpico.

Da dire che mister Conte, arrivato a questo punto, non si farà certamente mettere i piedi in testa dalla squadra del “Dottore”. Ma gli uomini  dell’allenatore leccese non dovranno, comunque, abbassare la guardia o affidarsi solo alla fortuna: il destino non è uguale per tutti e, dopo questa meritata pausa natalizia, la Lazio studierà a fondo il modo per abbattere il primato che ha visto finora intoccabile la Juventus.

Juvenews.eu




0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy